A Sony non piace dominare il mercato della realtà virtuale

Chi sono io
Adriana Gil
@adrianagil
Autore e riferimenti

sommario

  • Per Sony, la concorrenza stimolerebbe il mercato
  • La fine dell'anno dovrebbe cambiare la situazione

Dominare un mercato è sempre una buona notizia? Questa non sembra essere l'opinione della parte di Sony che si rammarica che la concorrenza non sia più agguerrita nel mercato della realtà virtuale. 

A meno di un anno dalla sua uscita, il PSVR di Sony si è già affermato come un vero punto di riferimento nel mercato della realtà virtuale. Potresti pensare che questa sia una novità per l'azienda. Ma in un'intervista con Reuters, il suo amministratore delegato si rammarica che il suo dominio sia troppo importante. Perché una tale posizione? Te lo spieghiamo.



Per Sony, la concorrenza stimolerebbe il mercato

1 milione di unità vendute. Questa è l'ultima cifra rilasciata da Sony per le vendite del suo sistema di realtà virtuale PSVR lo scorso giugno. Un bilancio che poi colloca l'azienda a 19% del mercato, molto più avanti di Oculus Rift e Vive che rappresentano rispettivamente l'8,4% e il 4,4% del mercato.

Ma la compagnia non sembra essere totalmente soddisfatta di quello che sembra un dominio oltraggioso. In un'intervista con Reuters, Andrew House, CEO di Sony Interactive Entertainment spiega quindi di non essere perché di quale ci si potrebbe chiedere: Chiaramente, un singolo attore non può creare il mercato abbastanza velocemente da farlo decollare con il grande pubblico. La lenta crescita del mercato e il calo dei prezzi di vendita gli danno indubbiamente qualche motivo. Ma è difficile credere che questa sia anche l'unica ragione del lento decollo della realtà virtuale.

La fine dell'anno dovrebbe cambiare la situazione

Se la posizione di Sony è corretta, la società dovrebbe essere positiva verso la fine dell'anno. Nelle prossime settimane appariranno sul mercato diversi nuovi caschi, frutto del lavoro da Microsoft con diversi produttori come Lenovo o Dell. Questi dovrebbero, possiamo sperare, offrire una vera concorrenza a Sony, soprattutto dal punto di vista dei prezzi. Possiamo anche sperare che la nuova console Xbox One X un giorno avrà un proprio sistema di realtà virtuale, che porterà quindi la concorrenza frontale a Sony.



È anche importante notare che mentre Sony comunica in modo significativo sulle sue vendite, questo non è il caso di HTC per Vive o Oculus Rift. Questi non hanno mai confermato i loro dati ufficiali anche se circolano stime. I prossimi mesi dovrebbero comunque permetterci di vedere più chiaramente le forze coinvolte.



Per scoprire tutte le ultime novità sugli auricolari per realtà virtuale, scoprire nuovi prodotti e tendenze innovative, leggere i nostri test e recensioni, vai alla nostra sezione dedicata.



Aggiungi un commento di A Sony non piace dominare il mercato della realtà virtuale
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.