Ambiotherm, un accessorio di realtà virtuale che soffia caldo e freddo

Chi sono io
Alejandro Crespo Martínez
@alejandrocrespomartinez
Autore e riferimenti

sommario

  • Temperatura e vento per un'immersione più profonda
  • Ambiotherm è funzionale ma restrittivo

Un'esperienza di realtà virtuale deve essere in grado di indurre il cervello a credere che stia effettivamente vivendo una scena che non esiste ancora. Tuttavia, l'immersione nel mondo virtuale dell'esperienza è talvolta rovinata da alcuni fattori che ricordano al cervello che c'è una contraddizione e che non sta attraversando questa esperienza. Correre nel deserto senza sentire il caldo del luogo, fare snowboard senza sentire il freddo delle montagne in inverno o addirittura fare un volo in tuta alare senza sentire il vento sul viso sono elementi che rovinano l'esperienza e l'immersione si trova facilmente spezzata. Questo è il motivo per cui i ricercatori dell'Università Nazionale di Singapore hanno sviluppato Ambiotherm, un prototipo che consente di percepire questi fattori ambientali cruciali per l'esperienza della realtà virtuale.



Temperatura e vento per un'immersione più profonda

Ambiotherm è ancora solo allo stadio di prototipo avanzato, ma i test effettuati sono particolarmente incoraggianti. Il dispositivo sviluppato nei laboratori dell'Università di Singapore si collega a un auricolare per realtà virtuale Samsung Gear VR. La custodia, dotata di due ventole, permette davvero di soffiare caldo e freddo sul viso di chi lo indossa.

L'accessorio permette di riprodurre abbastanza fedelmente temperature diverse, calde o fredde, così come il vento. La scatola è articolata e può orientare la sua direzione in base alle esigenze della simulazione. Secondo i suoi progettisti, il dispositivo è particolarmente adatto a diversi tipi di simulazioni. Le attività sportive in realtà virtuale sono ovviamente mirate, ma anche il turismo virtuale ei videogiochi VR sono di grande interesse.. Dimostrazione video:


Ambiotherm è funzionale ma restrittivo

Tuttavia, l'accessorio Ambiotherm attualmente soffre di vincoli che lo rendono poco pratico.. Il dispositivo aggiunge in particolare un peso aggiuntivo significativo all'auricolare per realtà virtuale. Ambiotherm richiede inoltre all'utente di indossare una scatola aggiuntiva dietro la testa che, grazie all'effetto Peltier, genererà le temperature desiderate per l'esperimento. Il rumore delle due piccole ventole rappresenta, inoltre, un fastidio che può però passare inosservato con l'uso di una cuffia audio durante l'esperimento. Infine, a causa dell'uso del casco, solo la parte inferiore del viso percepisce le sensazioni di temperatura e vento, che, nel contesto di un'immersione, può sembrare un po 'speciale.



L'accessorio sviluppato dai ricercatori dell'Università di Singapore non è quindi ancora del tutto sviluppato. Ancora in fase di bozza, per il momento non è prevista la commercializzazione del dispositivo. Ambiotherm potrebbe però, in futuro, trovare molte applicazioni in stanze, parchi e mostre dedicate alla realtà virtuale.



Aggiungi un commento di Ambiotherm, un accessorio di realtà virtuale che soffia caldo e freddo
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.