Apple e gli U2 si sono riuniti in una clip di realtà virtuale

Chi sono io
Michael Naimark
@michaelnaimark
Autore e riferimenti

sommario

  • Apple e gli U2: operazione commerciale o operazione di comunicazione?
  • Vrse, l'applicazione in aumento

Come parte della loro partnership nominata, Apple e U2 lancia una clip composta da realtà virtuale e video a 360 ° tramite l'applicazione specializzata Vrse, un editor video che combina queste due tecnologie e un'innovazione che consente un'immersione totale: a sono binaurali.

Apple e gli U2: operazione commerciale o operazione di comunicazione?

Più abituato a emulare il suo Progetto Titan per quanto riguarda il suo lavoro in auto a guida autonoma, l'azienda Cuppertino si presenta come outsider in un settore che è piuttosto straniero. Inizialmente destinato alla collaborazione tra Apple Music e U2 come parte di, consentendo ad alcuni fan della band irlandese di godersi i contenuti invisibili dei concerti tramite Oculus Rift e caschi Beats, composto da questo video caratteristiche della realtà virtuale e dotato di visione a 360 ° tuttavia lascia intravedere una certa rinascita del marchio Apple per il mercato, soprattutto perché le voci sono all'ordine del giorno in.



In effetti, il mistero rimane irrisolto. Letteralmente invisibile nel settore della realtà virtuale a differenza del suo grande rivale Samsung, Apple sorpreso la scorsa estate quando ha acquisito la start-up Metaio, specializzata nello sviluppo di tecniche di realtà aumentata. Da allora, si ritiene ad un ingresso decisivo gigante dell'informatica e della telefonia sul mercato, parallelamente al suo lavoro suApple Car. Con un visio-headset in previsione?


Vrse, l'applicazione in aumento

Non sarà per il momento. Inoltre, il video è visibile senza utilizzare un auricolare per realtà virtuale : resta comunque dotato del suo angolo di 360 °, a cui puoi accedere ruotando il tuo smartphone secondo il punto di vista desiderato ad esempio.


Niente di molto innovativo quindi, a parte il concetto di "figlio binaurale"Integrato dall'applicazione all'origine del video, Vrse. Questo concetto è caratterizzato da un adattamento del volume e della distribuzione vocale del suono proveniente dal video a seconda dell'angolazione corrente dell'ascoltatore. In altre parole, se giri le spalle a Bono, che interpreta il titolo, nel video, ti sentirai come se ascoltalo cantare dietro di te. Questa innovazione cambia ancora una volta la situazione nella percezione della realtà virtuale in video, lasciando immaginare alle persone l'indubbia potenzialità di questo nuovo contributo alla tecnologia. Disponibile suApp StoreMa anche Google Play Store e Negozio di attrezzi, Vrse è ora l'app da seguire dopo le sue partnership con pesi massimi dei media come The New York Times, NBC e Vice News.





Aggiungi un commento di Apple e gli U2 si sono riuniti in una clip di realtà virtuale
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.