Apple RealityKit semplifica la creazione di app di realtà aumentata

Chi sono io
Tom Chatfield
@tomchatfield
Autore e riferimenti

sommario

  • Apple Reality Composer: una libreria di modelli e animazioni 3D

Fino ad ora, la creazione di applicazioni di realtà aumentata è stata riservato agli sviluppatori con competenze nella creazione di app 3D. Un ostacolo che dissuade molti appassionati dal muovere i primi passi e quindi limita il numero di applicazioni AR in circolazione.

Nell'ambito del WWDC 2019, oltre al suo framework ARKit 3, Apple ha presentato RealityKit: un nuovo strumento per crea più facilmente app di realtà aumentata per iOS. Con questo kit, Apple cerca di consentire agli sviluppatori di entrare nella realtà aumentata anche senza avere competenze di sviluppo di applicazioni 3D precedentemente essenziali.



ReaityKit offre effetti della fotocamera, animazioni, motore fisico e molto altro ancora. Pertanto, gli sviluppatori saranno in grado di creare esperienze di realtà aumentata senza la necessità di padroneggiare motori di gioco tradizionali come Unity o Unreal Engine.

Apple afferma anche che il suo motore lo consente un rendering "photo-realiste". Gli effetti visivi vengono ora aggiunti agli oggetti virtuali per dare l'illusione di essere catturati direttamente dalla fotocamera.

Elementi fisici come riflessione dell'ambiente, ombre del terreno, il "rumore" della fotocamera, verrà ora aggiunto il motion blur per rendere totalmente credibile la fusione tra contenuto virtuale e realtà.

Questo nuovo kit basato sull'API Swift. Offre inoltre una soluzione di rete per consentire la creazione di esperienze AR condivise su iOS.

Apple Reality Composer: una libreria di modelli e animazioni 3D

Un secondo strumento chiamato Reality Composer è stato anche presentato. È una libreria di modelli e animazioni 3D che consente agli sviluppatori di iniziare con la realtà aumentata senza dover creare i propri modelli. Un'interfaccia "drag and drop" semplificherà il più possibile la creazione di esperienze AR.



Le esperienze di realtà aumentata create con Reality Composer possono essere integrate con applicazioni che utilizzano Xcode, oppure possono essere esportate con AR QuickLook. Oltre alla sua libreria di oggetti, lo strumento consentirà anche importazione di file 3D in formato USDZ.


Con questi diversi strumenti, Apple conta aprire a tutti lo sviluppo di applicazioni di realtà aumentata. Ciò aumenterà il numero di applicazioni AR esistenti e quindi aumenterà l'interesse per questa tecnologia e varierà i casi d'uso di questa tecnologia.


Inoltre, offrendo il proprio motore e negozio di risorse, Apple spera prendere gli sviluppatori di applicazioni AR sotto la sua ala e goditi gli spin-off economici successivi. Pertanto, la Apple sembra avere l'ambizione di occupare lo stesso ruolo di Unity o Epic Games con Unreal Engine per la realtà virtuale ...



Aggiungi un commento di Apple RealityKit semplifica la creazione di app di realtà aumentata
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.