Centro ottico - La lente decorticata

Centro ottico - La lente decorticata

Diversi elementi costituiscono l'ottica nelle cuffie per realtà virtuale. La parte più importante è la coppia di lenti che porta l'immagine da 2D a 3D. Diverse caratteristiche ne definiscono la qualità e la tipologia, una delle più importanti è il centro ottico.

Gli auricolari per realtà virtuale, indipendentemente dal fatto che funzionino con uno smartphone o un PC, sono dispositivi che hanno parti diverse. Gli schermi OLED sono una parte importante perché trasmettono informazioni. Il sistema audio è parte integrante dell'immersione e i joystick consentono di interagire con l'ambiente virtuale. Una parte troppo spesso trascurata è la coppia di lenti che si abbinano a ciascun casco.



Un FOV adattato per un'esperienza ottimale

Questi pezzi di vetro curvi creano il campo visivo virtuale. Senza di loro, niente VR. Diversi elementi governano la qualità e le caratteristiche di queste creazioni ottiche. Il FOV o "campo visivo" è una delle specifiche con cui giudichiamo gli obiettivi. Questa nozione è abbastanza semplice da capire, poiché è l'intera vista umana. In breve, è il campo visivo di una persona. Nel mondo della realtà virtuale si parla di FOV angolare calcolato in gradi.Centro ottico - La lente decorticata

C'è una semplice legge che governa il modo in cui funziona il FOV: maggiore è l'angolo, più limitato è il campo visivo. Al contrario, un grandangolo avrà un campo visivo più ampio. Un buon FOV è essenziale per una buona immersione nella realtà virtuale. Il motivo è semplice, un utente che vede il bordo degli schermi avrà sempre un promemoria visivo che ciò che sta vedendo è solo una proiezione. Un campo troppo piccolo limiterà l'esperienza dell'utente dal punto di vista visivo. Il FOV ideale è interamente relativo alle dimensioni dello schermo.



Una caratteristica fondamentale: il centro ottico

Il centro ottico di una lente è il punto attraverso il quale la luce passa senza essere deviata. Questo punto deve essere allineato con la retina per avere una visione chiara. Nel caso degli occhiali da vista, il centro ottico è determinato dall'ottico e quindi personalizzato integrato nelle lenti. Gli obiettivi per realtà virtuale sono costruiti in modo leggermente diverso. Il centro ottico è sistematicamente posizionato al centro della lente. Il che ha senso dal momento che sono costruiti industrialmente.Centro ottico - La lente decorticata

Questa caratteristica differisce nel suo diametro misurato in millimetri. Più piccolo è il centro ottico di un casco, più preciso sarà l'allineamento necessario all'occhio per una visione chiara. Un diametro maggiore offre quindi maggiore flessibilità a chi lo indossa. Questa seconda opzione sembra quindi essere la migliore per la maggior parte dei caschi. La questione della distanza interpupillare entra in gioco anche quando si parla di centro ottico.

Adatta il casco alla distanza interpupillare

La distanza tra le pupille degli utenti varia notevolmente, avendo modo di regolare il centro ottico per ogni tipo di visione. Nella maggior parte dei caschi è stato implementato un sistema abbastanza rudimentale, ma molto funzionale. Questi sono in una fascia di prezzo più alta rispetto al cartone di base, ma il comfort offerto vale l'investimento. Questi sistemi sono generalmente montature che tengono le lenti tutte collegate a manopole. Questi consentono all'utente di adattare gli occhiali alla sua visione. In altre parole, adattare il centro ottico alla retina.Centro ottico - La lente decorticata


I vari caschi sul mercato mostrano campi visivi più alti o più bassi che vanno da 210 gradi per il più alto a 90 gradi per il più piccolo. Conoscere il diametro di un centro ottico in una lente è complesso. Ciò richiede l'assistenza di un ottico. Purtroppo non siamo stati in grado di ottenere queste informazioni. Tuttavia, ecco un estratto dai FOV delle cuffie per realtà virtuale, nonché indicazioni sull'adattabilità della distanza pupillare e quindi sulla loro capacità di allinearsi con il centro ottico.


StarVR: FOV 210 ° -?

HTC Vive : FOV 110 ° - Centro ottico adattabile

Oculus Rift : FOV 110 ° - Centro ottico adattabile

HDK2: FOV 110 ° -?

Homido: FOV 100 ° - Centro ottico adattabile

pozzi FOV 100 ° -?

PSVR: FOV 100 ° -?

Zeiss One VR: FOV 100 ° - Centro ottico non adattabile

Samsung Gear VR: FOV 96 ° - Centro ottico non adattabile

Google Cardboard: FOV 90 ° - Centro ottico non adattabile

StarVR vince il premio FOV

Il centro ottico e il FOV non sono quindi caratteristiche da prendere alla leggera. Questi due elementi sono al centro di un'esperienza di realtà virtuale qualitativa. Questo è il motivo per cui lo StarVR, l'auricolare di Starbreeze, è percepito come il migliore sul mercato dal punto di vista delle prestazioni.. Già, la risoluzione è migliore, ma il campo visivo è anche il doppio di quello di Rift o Vive.Centro ottico - La lente decorticata


Resta da vedere se le lenti avranno un centro ottico adatto a questo campo visivo impressionante. I creatori, tuttavia, hanno avvertito che questo dispositivo non era destinato alla vendita al pubblico a causa del suo prezzo.. Le capacità superiori del casco ne fanno quindi esplodere i costi di costruzione. Il vero limite dell'ottica degli auricolari per realtà virtuale è quindi il portafoglio dell'acquirente.

Centro ottico - La lente decorticata

Come calcolare la distanza interpupillare?

Conoscere la tua distanza interpupillare ti consente di regolare perfettamente le tue cuffie per realtà virtuale. Un casco calibrato sulle tue esigenze è fondamentale per avere una visione ottimale del mondo virtuale proiettato. Puoi calcolarlo facilmente usando un righello e un piccolo tutorial. Per informazione, la distanza interpupillare di un bambino è compresa tra 43 e 54 mm. Per un adulto, tra 54 e 74 mm.


1) Stai a 20 centimetri da un amico o da uno specchio

2) Posiziona il righello orizzontalmente sopra gli occhi

3) Chiudi l'occhio destro e allinea lo zero sul righello con il centro della pupilla dell'occhio sinistro che guarda dritto davanti a te

4) Apri l'occhio destro e chiudi il sinistro, prendi la distanza tra zero e la tua pupilla

Questa misura è la tua distanza interpupillare.



Aggiungi un commento di Centro ottico - La lente decorticata
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.

×
Deja aqui tu email para recibir nuestra newsletter semanal, llena de ofertas y novedades de tu ciudad