CES 2017: Project Alloy: le cuffie VR di Intel funzionano senza PC

Chi sono io
Michael Naimark
@michaelnaimark
Autore e riferimenti

sommario

  • VR per i viaggi
  • Una rivoluzione per il mondo del lavoro
  • Il futuro dell'intrattenimento
  • Project Alloy: il visore VR di Intel

Per tenere la sua conferenza stampa di realtà virtuale al CES, Intel ha implementato 260 cuffie Oculus Rift. Ogni spettatore presente nel pubblico ha potuto indossare un auricolare VR per assistere a una presentazione in realtà virtuale. Erano presenti squadre tecniche per monitorare che l'esperimento procede senza incidenti.



Secondo Laura Anderson, portavoce di Intel, questo è l'evento più difficile che l'azienda abbia mai organizzato dal punto di vista tecnico. Questo è un grande primato per CES, anche se altre società hanno organizzato eventi del genere in passato. Nokia aveva offerto una presentazione simile per il lancio della fotocamera Nokia Ozo VR.

VR per i viaggi

Secondo Brian Krzanich, CEO di Intel, l'obiettivo era mostrare al pubblico il futuro della realtà virtuale. Attraverso queste cuffie VR, il pubblico ha potuto prima sperimentare un lancio con il paracadute dalla cima di una scogliera, quindi contemplare una magnifica cascata vietnamita. Voleva Krzanich illustrare la velocità con cui le tecnologie di acquisizione delle immagini VR si stanno evolvendo, presentando questo video mozzafiato con ogni fotogramma del peso di 3 GB.

Una rivoluzione per il mondo del lavoro

Gli gli spettatori hanno poi avuto l'opportunità di supervisionare un tecnico impegnato a ispezionare i pannelli solari nel deserto del Mojave. Il video è stato filmato e trasmesso in tempo reale. Un modo semplice per Intel di dimostrare come la realtà virtuale può trasformare il modo in cui lavoriamo, in molti settori.

Il futuro dell'intrattenimento


Lo ha annunciato anche il direttore aziendale gli appassionati di sport e cultura potrebbero presto scegliere i loro posti in occasione di eventi sportivi o concerti e assistervi nella realtà virtuale. In qualsiasi momento, lo spettatore può modificare il proprio angolo di visuale in base all'andamento dello spettacolo.


Intel ha presentato una demo basata sulla tecnologia Intel Voke VR, con una partita di Villanova contro l'NCAA Butller. Secondo Krzanich, la realtà virtuale è il futuro inesorabile dell'industria dell'intrattenimento.

Project Alloy: il visore VR di Intel

Intel ha anche ha approfittato di questa conferenza per svelare Project Alloy, un visore per realtà virtuale, o meglio "realtà fusa". Questo dispositivo è completamente autonomo. A differenza di tutti gli altri modelli sul mercato, questo auricolare funziona senza PC o smartphone. Incorpora due fotocamere Intel RealSense, acceleratori di visione e una batteria.


Il Project Alloy è in grado di mappare l'intera parte, per trasformarla in un ambiente virtuale. Per dirla semplicemente, il tuo soggiorno può diventare un bunker attaccato dagli zombi. Una rivoluzione per i giochi VR. tutto giocando nella realtà virtuale, l'utente può vedere cosa sta succedendo nel mondo reale attraverso lo schermo trasparente. Questo è il motivo per cui Intel parla di "realtà fusa".


Intel prevede di commercializzare il suo casco Project Alloy nel quarto trimestre del 2017. Inoltre, l'azienda autorizza qualsiasi produttore a produrre un casco utilizzando le stesse tecnologie.



Aggiungi un commento di CES 2017: Project Alloy: le cuffie VR di Intel funzionano senza PC
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.