Come sarà la realtà virtuale tra 5 anni secondo Michael Abrash

Chi sono io
Tom Chatfield
@tomchatfield
Autore e riferimenti

sommario

  • Michael Abrash predice il futuro della realtà virtuale

Dopo la presentazione dell'Oculus Quest, e com'è diventata un'abitudine, è l'esperto Michael Abrash che ha concluso ieri la conferenza Oculus Connect 5 presentando le sue previsioni sui prossimi 5 anni di realtà virtuale. Andando ben oltre le cuffie autonome, Lo specialista di Oculus e il capo del team scientifico hanno predetto cose molto interessanti per la realtà virtuale nei prossimi anni. Ha anche riconsiderato le sue predizioni passate che si sono rivelate particolarmente corrette. Aggiornamento su come sarà la realtà virtuale nei prossimi anni.



Michael Abrash predice il futuro della realtà virtuale

L'esperto è tornato prima sulle sue previsioni fornite due anni fa. E, come puoi vedere nell'immagine qui sotto, questi si sono rivelati molto vicini a ciò che la realtà virtuale ci offre oggi. La risoluzione 4K è davvero una realtà così come il campo visivo di 140 gradi, 30 pixel per grado per densità e profondità di fuoco.

Michael Abrash stima che nei prossimi 5 anni, Gli auricolari VR saranno significativamente meno ingombranti. Lo specialista pensa anche che gli occhiali per realtà aumentata saranno "" vicini al design di un paio di occhiali da vista.

L'esperto di VR stima, inoltre, che nei prossimi anni, le lenti pancake ridurranno le dimensioni dei caschi e un campo visivo che coprirà poi l'intero campo visivo dell'occhio umano.



Michael Abrash crede infine che molti progressi renderanno l'immersione nella realtà virtuale molto più intensa come, ad esempio, una democratizzazione dell'eye tracking accoppiato con l'intelligenza artificiale o persino il suono spazializzato.



Aggiungi un commento di Come sarà la realtà virtuale tra 5 anni secondo Michael Abrash
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.