Digilens raccoglie 22 milioni per migliorare gli schermi AR

Digilens raccoglie 22 milioni per migliorare gli schermi AR

sommario

Digilens raccoglie 22 milioni per migliorare gli schermi AR

Dal 2003, Digilens si è affermata come uno dei principali attori nel mercato della tecnologia e delle apparecchiature che compongono i dispositivi AR.. L'azienda è ora riuscita ad attirare nuovi investitori durante una tavola rotonda. Alsop Louie Partners, Bold Capital Partners, Continental AG, Dolby Family Ventures, Foxconn Technology Group, Nautilus Venture Partners, Panasonic e Sony hanno investito 22 milioni in Digilens.



Questo nuovo investimento permetterà all'azienda di farlomigliorare la sua tecnologia di guida d'onda ottica e nanomateriali per i prodotti VR e AR. La tecnologia lo consente crea schermi molto sottili per la visualizzazione a testa in su di dispositivi AR, parabrezza, cuffie VR eccetera. Grazie alle nuove relazioni strategiche che ha appena stretto con i suoi nuovi investitori, Digilens mira a lanciare diversi nuovi prodotti sul mercato, in particolare schermi e sensori di realtà aumentata per aziende, consumatori e professionisti dei trasporti.

Digilens raccoglie 22 milioni per migliorare gli schermi AR

Digilens: una tecnologia dai molteplici utilizzi

spiega Gildman Louie, fondatore e amministratore delegato di Alsop Louie Partners.

L'azienda californiana ha speso quasi sei anni per sviluppare la sua tecnologia di base. Inizialmente, Digilens aveva scelto di rivolgersi ai mercati militari e aerospaziali. E il successo è stato l'appuntamento. Rockwell Collins, un industriale americano specializzato in avionica, utilizza quindi la tecnologia californiana in numerosi progetti. Ma non è l'unico settore che l'azienda ha affrontato. Possiamo quindi citare la sua attività di produzione di display head-up per l'industria automobilistica, di cui BMW beneficia in particolare.


Digilens raccoglie 22 milioni per migliorare gli schermi AR

afferma Helmut Matschi, membro del consiglio di amministrazione e capo della divisione interni di Continental. Per l'uomo che rappresenta il famoso marchio di pneumatici, anche partner di Digilens, L'ampio display AR-HUD aiuterà a proteggere il conducente presentando le informazioni relative al viaggio all'altezza degli occhi del conducente, consentendo loro di vedere ciò che l'auto sta vedendo. La tecnologia Digilens sarà uno dei fattori scatenanti per la democratizzazione dell'auto autonoma?




Aggiungi un commento di Digilens raccoglie 22 milioni per migliorare gli schermi AR
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.

End of content

No more pages to load