Dimostrazione di realtà virtuale di AltspaceVR

Chi sono io
Michael Naimark
@michaelnaimark
Autore e riferimenti

sommario

  • Gli inizi della realtà virtuale
  • AltspaceVR e app social
  • La dimostrazione di AltspaceVR
  • La realtà virtuale collega le persone
  • Conclusione

 

Gli inizi della realtà virtuale

Al momento, la realtà virtuale (VR) è ancora agli inizi. Le aziende spendono milioni e, nel caso di Facebook, miliardi; in questa nuova tecnologia emergente che puoi portare con te ovunque. Ma, per molte persone, soprattutto per coloro che non l'hanno ancora provato, rimane un concetto vago, ed è difficile da capire.



 

Su Internet, la maggior parte dei video dimostrativi VR che possono essere visti sui videogiochi, o semplicemente persone in piedi mentre esplorano un mondo virtuale. Henry Blodget, caporedattore di Business Insider, ci ha provato di recente e si trovava sul tetto di un edificio e osservava tutto ciò che lo circondava. Nonostante questa innovazione, è difficile per molte persone rispondere alla domanda ""

Lo sai bene le app social sono le super app per la realtà virtuale.

 

AltspaceVR e app social

Fondata due anni fa, AltspaceVR ha raccolto un fondo di 4,8 milioni di euro in una campagna per creare applicazioni sociali in spazi virtuali, ma invece di creare una serie di app autonome, questa azienda sta lavorando a modi semplici per connettersi e convertire Internet 2D in un ambiente virtuale 3D, dove puoi, ad esempio, guardare la Coppa del Mondo FIFA con altre 70 persone mentre ti trovi in ​​una gigantesca sala virtuale.


Ammettilo, ero un po 'scettico prima di provare la demo. Perché dovrei spendere tempo e denaro per acquistare e mettere a punto un impianto di realtà virtuale solo per guardare i video di YouTube con alcuni amici? Avevo bisogno di più argomenti per essere convinto.


 

La dimostrazione di AltspaceVR

Bene, ora lo sono. Invece di cercare di espandere la mia esperienza, lascia che ti dia la versione riepilogativa di ciò che ho fatto e visto:

  • Dopo aver indossato le cuffie VR, aver indossato le cuffie e aver scelto il mio avatar robot personalizzabile (che somigliava al robot EVE del film Pixar “Wall-E”), in pochi secondi mi sono ritrovato in un gigantesco giardino zen giapponese, che dava l'impressione di fluttuare nel cielo. Potevo vedere un piccolo dojo, un'enorme scacchiera e in lontananza uno schermo gigante che mostrava applicazioni web come YouTube. È stato davvero ben fatto.

  • Un altro robot è apparso all'improvviso pochi passi davanti a me, era il mio ospite, il fondatore e CEO di AltspaceVR, Eric Romo. Grazie al Leap Motion Controller (un dispositivo che cattura il movimento delle mani e delle dita) posto davanti all'Oculus Rift, io e il signor Romo eravamo in grado di vedere le nostre mani, si salutano e si stringono la mano. Ogni tanto il nome del signor Romo compariva accanto al suo avatar, posso facilmente immaginare un'estensione Facebook che mi permetterebbe di aggiungere come amici coloro che incontro in uno spazio di realtà virtuale.
  • Mentre il signor Romo mi ha spiegato tutte le caratteristiche di questo mondo 3D, i suoi gesti e movimenti head sono stati tradotti in VR in tempo reale. Il che è stato davvero notevole poiché, sebbene fosse un avatar robot, il suo linguaggio del corpo mi ha fatto sentire come se fossi nella stessa stanza di questa persona. Anche nei videogiochi, gli avatar hanno gesti oziosi che sembrano piuttosto irrealistici. Non lo era, le sue mani si muovevano mentre parlava e la sua testa si inclinava leggermente in avanti quando rideva.



 

  • Con un mouse potremmo teletrasportarci facilmente ovunque sulla "mappa" di questo giardino giapponese. Il signor Romo poi me lo ha mostrato la potenza dell'audio 3D : Quando si è teletrasportato, la sua voce era molto meno udibile. Poi si teletrasportò vicino a me e mi sussurrò all'orecchio. Anche quando ho appena voltato le spalle a lui, la sua voce è stata meno sentita. Questa era solo un'altra delle tante sfaccettature che hanno reso questa esperienza molto coinvolgente e realistica.
  • Siamo passati alla scacchiera gigante, dove il signor Romo mi ha spiegato che app come questa non hanno bisogno di essere costruite da zero, il che richiederebbe settimane o addirittura mesi. No lo era un'applicazione 2D che è stata convertita in 3D entro poche ore. AltspaceVR sta lavorando alla progettazione di un chiaro insieme di regole per rendere facile per gli sviluppatori convertire il loro lavoro JavaScript in realtà virtuale, il che farebbe risparmiare molto tempo agli sviluppatori e aprire davvero le porte in termini di contenuto.

 

  • Poi abbiamo visitato un nuovo spazio. Questa volta eravamo in un gigantesco soggiorno moderno con una scala galleggiante e una panchina collocata in un'alcova, il tutto illuminato da uno schermo che doveva essere di almeno 100 pollici (cioè 255 centimetri). È qui che ho capito perché avremmo voluto guardare la Coppa del Mondo FIFA qui. Perché andare in un bar affollato o stare nel tuo appartamento parigino, quando puoi teletrasportarti in una villa enorme (che costerebbe sicuramente milioni di euro), dove guarderai la partita con tutti gli amici che vuoi?
  • Infine, prima che la nostra demo finisse, il signor Romo ha evocato un gigantesco sistema solare al centro della stanza. Tutti questi elementi realistici! È stato impressionante vedere un sole gigante apparire proprio accanto al divano, con alcuni pianeti che gli giravano intorno, solo per ricordarti che tutto è possibile nel mondo virtuale.

 



La realtà virtuale collega le persone

La tecnologia non è ancora perfetta, ma ora capisco il vero potenziale della realtà virtuale. Le attività e i giochi sono ben fatti, ma l'aspetto sociale è ciò che conta davvero. Come esseri umani, siamo obbligati a integrarci e utilizziamo la tecnologia per migliorare le relazioni che abbiamo con le persone che ci piacciono. AltspaceVR mi ha mostrato, la prossima grande frontiera nella realtà virtuale è connettere le persone.

Mettere dozzine di persone in una stanza virtuale è quasi come mettere persone reali in una stanza reale: puoi parlare, riprodurre musica, guardare film insieme e puoi camminare per la stanza per unirti alla conversazione. Ma il mondo virtuale offre également nuove opportunità. Non tutti possono permettersi una villa enorme per ospitare un centinaio di amici per una maratona "House of Cards", ma se hai Oculus Rift, puoi.

Sembrerebbe essere il tipo di esperienza a cui anche Facebook è interessato, anche se non è stato detto esplicitamente. Durante la conferenza F8, il CTO di Facebook Mike Schroepfer ha chiesto perché ci piace andare al cinema con gli amici quando non parliamo durante il film. "", Egli ha detto. "".

 

Conclusione

La parte più interessante della mia dimostrazione di Altspace è stata ricordare a me stesso che questa era solo la punta dell'iceberg. Se possiamo consentire agli sviluppatori di creare facilmente applicazioni 3D che richiedono ore di lavoro, non settimane o mesi, allora possiamo vivere e ricordare nuove esperienze con la nostra famiglia e i nostri amici, indipendentemente dalla nostra posizione, salute o limitazioni fisiche. Come spiega la famosa citazione di Christopher McCandless, “”.



Aggiungi un commento di Dimostrazione di realtà virtuale di AltspaceVR
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.