Dopo Oculus, Zenimax attacca Samsung sul Gear


sommario

  • Perché Zenimax attacca Samsung?
  • Cosa rischia Samsung?
  • Zenimax attacca Samsung, e dopo? Quale impatto sul business della realtà virtuale?



Perché Zenimax attacca Samsung?

Secondo i documenti ufficiali pubblicati dai tribunali, la denuncia riguarda ""

Più precisamente, il problema verrebbe daun ex dirigente di id Software, una società acquisita nel 2009 da Zenimax (e incidentalmente co-sviluppatore di Wolfenstein 3D, Doom e Quake). John Carmack avrebbe utilizzato le risorse congiunte di id e Zenimax sulla realtà virtuale per sviluppare una tecnologia poi venduto a Oculus e rilevato da Samsung per il proprio auricolare.



Si tratta quindi soprattutto di a azioni legali in materia di proprietà intellettuale e mancato rispetto delle clausole dei contratti di lavoro, in particolare la riservatezza.

Cosa rischia Samsung?

Durante la prova precedente, Zenimax ha chiesto 2 miliardi di dollari e il divieto di vendita dell'Oculus Rift. Una sanzione pecuniaria meno pesante ma che ha segnato gli animi e, soprattutto, nessun arresto delle vendite. Le sanzioni sono motivo di riflessione. Allora tutte le accuse non furono trattenute. Potremmo chiederci perché questa volta sarebbero state prese in considerazione in particolare le accuse di violazione del copyright.

A priori, nessun rischio di divieti di vendita per Gear VR, a medio termine Comunque. Anche se questa ipotesi fa parte delle richieste di Zenimax. D'altro canto, è molto probabile una forte multa. Senza dubbio a livello di quello pagato da Oculus si vede di più visto il successo dell'auricolare Samsung, il più venduto nel 2017.

Zenimax attacca Samsung, e dopo? Quale impatto sul business della realtà virtuale?

Il vero rischio a breve termine riguarda l'immagine della società coreana. Nel settore della giovane realtà virtuale, dove i progressi tecnologici sono ancora in gran parte dovuti a giocatori modesti, assumere la proprietà del lavoro di qualcun altro non dovrebbe piacere.


La grande battaglia per trovare (e infine utilizzare) le innovazioni che lo faranno gli affari di domani sono difficili. Potresti anche avere un bell'aspetto, sia per rassicurare gli investitori che per convincere le start-up a unirsi ai suoi ranghi.

Gli investimenti in realtà virtuale e aumentata sono in fase di consolidamento. Nella migliore delle ipotesi, negli ultimi trimestri abbiamo assistito a una tenuta complessiva o addirittura a una leggera diminuzione. La recentissima e spettacolare raccolta fondi effettuata da Improbable promette un futuro promettente. Le imprese non devono offuscare l'immagine complessivamente molto positiva del settore in un momento in cui c'è un reale bisogno di chiarezza.. Che si tratti delle strategie degli attori o delle soluzioni concrete che verranno offerte agli utenti professionisti e al pubblico in generale.


Di per sé, vedere apparire questo tipo di operazioni, come i movimenti un po 'brutali a capo delle principali società, non è necessariamente un brutto segno. Mostra anche che il business della realtà virtuale sta rapidamente diventando un campo come un altro. Con i suoi lati positivi e negativi. E anche che circola denaro. Che è più il segno di una sana attività.

 





A Wiki Virtual Reality siamo esperti in realtà virtuale e altre tecnologie. Siamo sempre aggiornati sui contenuti relativi alle nuove tecnologie. Siamo fanatici della realtà virtuale e cerchiamo di fornire le migliori informazioni ai nostri utenti. Abbiamo informazioni sui migliori prodotti sul mercato in termini di qualità e prezzo. Scoprite e trovate tutto ciò di cui avete bisogno sul nostro sito web. Entra ora!😎
LooxidVR - Questo auricolare VR analizza le onde cerebrali, una rivoluzione per la medicina ❯
Aggiungi un commento a partire dal Dopo Oculus, Zenimax attacca Samsung sul Gear
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.