Dovremmo aver paura della realtà virtuale?

Chi sono io
Tere Vida Mombiela
@terevidamombiela
Autore e riferimenti

sommario

  • Tutti gli occhi puntati su Oculus e Project Morpheus
  • Potenzialità e amanti del brivido
  • C'è un utente tipico?
  • Dovremmo aver paura della realtà virtuale?

Tutti gli occhi puntati su Oculus e Project Morpheus

Le porte di Spettacolo E3 - riunione annuale dell'industria dei videogiochi a Las Vegas dal 16 al 18 giugno - hanno appena chiuso, che già, Oculus Rift - acquistato da Facebook per 2 miliardi di euro - e il Project Morpheus di Sony sono sulla bocca di tutti e non c'è dubbio che tutti coloro che li hanno provati sognerebbero di prolungare l'esperienza.



Tuttavia, domani in ogni casa si troveranno cuffie per realtà virtuale? E chi sarebbero i tipici acquirenti di oggetti di realtà virtuale? Infine, dovremmo avere paura della realtà virtuale?

Potenzialità e amanti del brivido

La realtà virtuale non ha ancora offerto tutto il suo potenziale e ci sono ancora delle sfide che la Ma prima di tutto, non sarebbe trovare il suo mercato ei suoi potenziali clienti? Sì, Oculus Rift è il sogno di chi ama il brivido e le sue possibilità di applicazione lasciano dubbi : videogiochi, sport, cinema o anche immobiliare e salute.

Il futuro sta lentamente emergendo con la realtà virtuale. La città potrebbe presto non più farne a meno. A cominciare dal settore immobiliare. Il sito di vendita di proprietà Explo immobilier ha immaginato tour in 3D con Dassault e ha sviluppato un'esperienza innovativa utilizzando cuffie per realtà virtuale.

Parliamo un po 'di salute, robot di assistenza alla realtà virtuale, applicazioni per curare le fobie. L'HoloLens de Microsoft consente la visualizzazione olografica delle carte. Come non citare ancora lo sport in 3D in cui si trova l'azienda Next VR è un pioniere, o semplicemente il film o la televisione in 3D. Recentemente, il canale BBC si è detto pronto ad adattare il formato dei suoi programmi alla realtà virtuale.



C'è un utente tipico?

Che aspetto ha realmente un utente di oggetti di realtà virtuale? Buona domanda. Prima risposta. Il potenziale utente di un Samsung Gear VR dovrà poter mettere le mani sul portafoglio. È necessario contare $ 200 o poco meno di 185 euro.

HTC prevede di lanciare sul mercato le sue cuffie per realtà virtuale Lives in collaborazione con Valve, entro la fine di quest'anno, seguirà poi ilOculus Rift all'inizio del 2016, allo stesso modo per il Il progetto Morpheus di Sony. Per Oculus Rift ci vogliono 320 euro. E il prezzo può raggiungere qualche migliaio per alcuni modelli. Il disegnatore La cinese Shenzhen prevede di commercializzare il suo dispositivo di realtà virtuale a circa $ 2,400.

Ma ancora una volta questo non è vero per tutti gli oggetti di realtà virtuale: Google e il suo Cardboard, è adattabile su uno smartphone ad un prezzo compreso tra i 15 ei 32 dollari (ovvero tra 14 e 29 euro).

Per ora, i prezzi degli articoli VR rimangono alti, ma secondo Salta Rizzo, ricercatore in tecnologie creative presso la University of Southern California, questo prezzo potrebbe scendere tra qualche anno e in particolare con l'arrivo di applicazioni di realtà virtuale applicabili ai cellulari.

spiega Skip Rizzo,

Dovremmo aver paura della realtà virtuale?

Altri analisti sono più riservati. dice Brian Blau, direttore della ricerca in tecnologie personali presso Gartner e capo dell'istituto di ricerca sulle tecnologie della comunicazione. . E non finisce qui.


Raymond Wong, produttore di analisi del Mashable Institute, è ancora più radicale:


Regis Kopper, direttore dell'istituto di immersione nell'ambiente virtuale pressoDuke University, è preoccupato per le ripercussioni che l'uso di queste tecnologie può avere sul corpo e sulla psiche:


Jeremy Bailenson, ricercatore presso Laboratorio virtuale di interazione umana, lo crede ancora

Ovviamente la medicina potrebbe trarre vantaggio dalle applicazioni della realtà virtuale, ma non solo, gli studenti potrebbero anche usarla perché potrebbe consentire la ricostruzione virtuale della struttura atomica o addirittura l'immersione in un atomo virtuale.

Ma vengono sollevate altre domande: la realtà virtuale non altererebbe le interazioni tra gli individui? E i ricercatori di scienze comportamentali rispondono, come Kopper, un ricercatore alla Duke University ,.

O è ancora una paura del lupo che scomparirà quando l'uomo avrà padroneggiato questa tecnologia e trovato il suo equilibrio?



Aggiungi un commento di Dovremmo aver paura della realtà virtuale?
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.