Facebook sta preparando il proprio assistente vocale di tipo Alexa per Oculus

Chi sono io
Michael Naimark
@michaelnaimark
Autore e riferimenti

sommario

  • Facebook: un assistente vocale per spiare gli utenti dei visori Oculus VR?

Secondo il sito della CNBC, Facebook sta attualmente sviluppando il proprio assistente vocale per competere con Apple Siri, Amazon Alexa o anche Google Assistant. Il progetto sarebbe in sviluppo dal 2018 e sarebbe guidato dal team responsabile dei dispositivi Oculus.

L'azienda ha confermato questo progetto e rivela che questo assistente vocale con intelligenza artificiale funzionerà su tutti i suoi vari dispositivi VR / AR inclusa la gamma Oculus, ma anche l'altoparlante connesso al portale e prodotti futuri.



Ricorda che gli altoparlanti collegati al portale Facebook sono attualmente basati sull'assistente vocale Alexa di Amazon. Creando il tuo assistente, Facebook potrebbe quindi prendere la sua indipendenza.

Tuttavia, questa non è la prima volta che l'azienda di Mark Zuckerberg ha intrapreso questa avventura. Nel 2018, Facebook ha lanciato il suo assistente AI chiamato "M" per il suo social network, prima di rendersi conto che gli utenti non sentivano il bisogno di usarlo. Tuttavia, i tempi sono cambiati e gli assistenti vocali sono molto popolari oggi grazie all'ascesa di smartphone e altoparlanti collegati.

Facebook: un assistente vocale per spiare gli utenti dei visori Oculus VR?

Nella realtà virtuale, un simile assistente potrebbe rivelarsi utile per consentire agli utenti delle cuffie Oculus di interagire con la loro voce senza dover usare le mani. Ciò consentirebbe quindi guadagno di produttività ed efficienza all'interno della realtà virtuale. Un'opportunità significativa, soprattutto per le imprese.

Tuttavia, va ricordato che Facebook è stato oggetto di numerosi scandali sulla privacy dei dati negli ultimi anni. Fuga di dati, scambio di informazioni con società terze ... lo sfruttamento dei dati personali è alla base del modello di business di Facebook, e chiaramente i suoi manager non ci hanno detto tutto. Questo è anche il motivo per cui Mark Zuckerberg è attualmente oggetto di un'indagine penale negli Stati Uniti.



Tuttavia, gli assistenti vocali sono dei veri aspirapolvere di dati. È stato dimostrato che le conversazioni con Alexa, Google Assistant e Siri vengono registrate e analizzate per scopi di targeting degli annunci o analisi comportamentale e possiamo immaginare che Facebook non esiterà a fare lo stesso.


Qualche giorno fa Facebook si era paragonato al Grande Fratello. Ci si può quindi aspettare che venga utilizzato un assistente vocale AI nella realtà virtuale raccogliere sempre più dati sugli utenti, proprio come le fotocamere, i microfoni e altri sensori di movimento degli occhi e di espressione facciale ...




Aggiungi un commento di Facebook sta preparando il proprio assistente vocale di tipo Alexa per Oculus
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.