Facebook: un visore VR con 9 telecamere per avatar di incredibile realismo

Chi sono io
Michael Naimark
@michaelnaimark
Autore e riferimenti

sommario

  • Facebook deve riuscire a miniaturizzare la sua tecnologia per democratizzarla

Nel corso dei mesi, Facebook continua ad aumentare il realismo dei suoi avatar per la realtà virtuale. L'azienda ritiene che avatar realistici e fedeli siano essenziali affinché le applicazioni "Social VR" diventino rilevanti. Per il gigante dei social media, questa è quindi una priorità assoluta.

All'inizio di settembre 2019, i ricercatori del Facebook Reality Lab hanno pubblicato i risultati della loro ricerca su un nuovo metodo di creazione avatar ultra realistici che riproducono i gesti e le espressioni dei loro utenti in tempo reale. Questo metodo si basa su visori VR dotati di telecamere, ma anche sull'intelligenza artificiale.



In una prima fase, un visore VR "da addestramento" dotato di nove telecamere è stato usato. Questo dispositivo è in grado di catturare il viso e gli occhi dell'utente da tutte le angolazioni e queste immagini vengono quindi confrontate con una scansione digitale dell'utente scattata in anticipo.

Una volta stabilita la corrispondenza tra i due, viene utilizzato un secondo visore VR "tracking". Questo dispositivo è dotato di sole tre telecamere, per filmare la bocca e gli occhi di chi lo indossa, ma i dati raccolti dal casco da allenamento gli permettono di comprendere meglio le immagini che cattura.

Facebook deve riuscire a miniaturizzare la sua tecnologia per democratizzarla

Questo processo completo trascrive il volto e le espressioni dell'utente nel suo avatar in tempo reale VR con una precisione senza precedenti. È possibile identificare un'ampia varietà di espressioni. Così, il casco è ad esempio in grado di rilevare se l'utente si rimbocca le guance, si morde le labbra o muove la lingua.


Purtroppo, ci vorrà del tempo per vedere questo metodo disponibile al grande pubblico. Per una buona ragione, la necessità di avere una scansione completa e di utilizzare preventivamente l'auricolare "training" impedisce attualmente qualsiasi uso domestico.


La l'unica soluzione sarebbe impostare "centri di scansione" appositamente progettato per questo scopo per gli utenti, il che sembra irrilevante in un momento in cui la realtà virtuale sta lottando per democratizzarsi. Tuttavia, i progressi nell'apprendimento automatico e nelle tecnologie di acquisizione potrebbero consentire a questo metodo di essere utilizzato a casa nel prossimo futuro ...





Aggiungi un commento di Facebook: un visore VR con 9 telecamere per avatar di incredibile realismo
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.