Fine di Google Daydream registrata con il rilascio di Android 11


sommario

  • Fine di Google Daydream: l'ultima svolta di un mercato della realtà virtuale in evoluzione

Google sta gradualmente terminando la sua avventura nel settore della realtà virtuale, annunciando la fine della sua piattaforma Daydream con l'annuncio che Android 11 non sarà compatibile.

Nel 2019, la società aveva già smesso di vendere le sue cuffie VR Daydream View. Questo nuovo annuncio non dovrebbe quindi sorprendere nessuno. In effetti, Google avverte che l'applicazione Daydream VR non funzionerà sui dispositivi in ​​esecuzione Android 11 o successivo.



Pertanto, se si desidera continuare a utilizzare l'auricolare con lo smartphone, non sarà necessario aggiornare il sistema operativo. Tuttavia, Google aggiunge che le esperienze e le app pubblicate da terze parti saranno comunque accessibili tramite il Play Store.

Come promemoria, Daydream è nato nel 2016, un'alternativa mobile per provare la realtà virtuale, proprio come Gear VR di Samsung. Purtroppo, la piattaforma non ha mai trovato il suo pubblico.

Fine di Google Daydream: l'ultima svolta di un mercato della realtà virtuale in evoluzione

In effetti, questa fine di Daydream a Google fa parte di una tendenza più globale in cui le cuffie VR stand-alone sembrano prendere il sopravvento sul resto delle soluzioni testate finora. Ad esempio, abbiamo Facebook, che si concentra sulla sua gamma Oculus Quest.

In ogni caso, il filerimpiangeremo i cortometraggi Google Spotlight Stories, interrotto lo scorso anno. Questi hanno notevolmente contribuito al progresso del cinema VR, invitando anche la tecnologia agli Oscar con il film Pearl nel 2017.

Tuttavia, rimangono alcune reliquie più di questa escursione di Google nel mondo della realtà virtuale. Pertanto, applicazioni come Tilt Brush o Google Earth VR sono ancora supportate oggi. Inoltre, il gigante del web possiede ancora lo studio VR Owlchemy Labs, dietro titoli come Job Simulator o Vacation Simulator.



Indipendentemente dalla realtà virtuale, Google sembra voler rimanere fedele alla realtà aumentata. Quindi lo facciamo di fronte a una ridistribuzione delle carte nel mondo della realtà virtuale con Google che getta la spugna quando Apple sta appena iniziando a interessarsene. Vedremo cosa ci riserva il futuro dopo questa fine di Google Daydream.







A Wiki Virtual Reality siamo esperti in realtà virtuale e altre tecnologie. Siamo sempre aggiornati sui contenuti relativi alle nuove tecnologie. Siamo fanatici della realtà virtuale e cerchiamo di fornire le migliori informazioni ai nostri utenti. Abbiamo informazioni sui migliori prodotti sul mercato in termini di qualità e prezzo. Scoprite e trovate tutto ciò di cui avete bisogno sul nostro sito web. Entra ora!😎
Acquista HTC Vive, le cuffie per realtà virtuale di Valve ❯
Aggiungi un commento a partire dal Fine di Google Daydream registrata con il rilascio di Android 11
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.