Gabe Newell dice che Matrix non è un sogno così lontano

Chi sono io
Tom Chatfield
@tomchatfield
Autore e riferimenti

sommario

  • Una connessione con la corteccia motoria semplice

I nostri colleghi del sito americano IGN hanno avuto la possibilità di intervistare Gabe Newell, il co-fondatore di Valve. È tornato, per circa mezz'ora, alla situazione attuale della sua azienda. L'argomento Half-Life: Alyx è stato ovviamente discusso. L'opportunità per questo veterano dell'industria dei videogiochi di esprimere la sua opinione sulla realtà virtuale. In particolare, ha rivelato che crede che la realtà virtuale possa raggiungere una forma molto più avanzata in un tempo molto breve. " Siamo molto più vicini a Matrix di quanto la gente possa immaginare Ha detto.



Gabe Newell ha continuato a chiarire che questa evoluzione della realtà virtuale non sarebbe esattamente come in Matrix. In effeti, il film manca completamente gli interessanti tecnicismi. Né riesce a rappresentare adeguatamente ciò che accadrà al nostro mondo quando l'interfaccia tra cervello e computer sarà democratizzata. Eppure questo dovrebbe consentire per creare nuove incredibili esperienze per tutti.

Una connessione con la corteccia motoria semplice

Il padre di Gordon Freeman è poi entrato nelle specifiche del cervello in modo più dettagliato. Lo afferma collegare un'interfaccia al motore e alla corteccia visiva di una persona è più facile di quanto sembri. Se per il momento la tecnologia non è ancora completamente sviluppata, Gabe Newell è convinto che questa sarà un'enorme fonte di lezioni. Nel corso dei vari tentativi impareremo cosa funziona e cosa no. Inoltre escluderà tutto ciò che non è essenziale a lungo termine.

Alla domanda se questo concetto potesse avere un'interazione con i videogiochi, il boss di Valve ha risposto affermativamente. È andato anche oltre prevedendo che i giocatori del mondo dello spettacolo in tutte le sue forme chi non ha intenzione di utilizzare questa tecnologia può quasi già mettere le chiavi sotto la porta. Se non ci pensano adesso, è certo che farà comunque parte dei loro piani nel prossimo futuro.



Mentre Gabe Newell non ha fatto menzione di un nuovo dispositivo di realtà virtuale in lavorazione a Valve, le sue parole, tuttavia, lasciano poco spazio a dubbi. Quanto al sapere quale forma assumerà, solo il futuro lo dirà.



Aggiungi un commento di Gabe Newell dice che Matrix non è un sogno così lontano
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.