HaptX Glove: il guanto definitivo per il tatto e la sensazione tattile nella realtà virtuale


sommario

  • HaptX Glove: dà l'impressione del tatto nella realtà virtuale
  • Il sistema microfluidico dei guanti HaptX Glove

Quando il senso del tatto è assente nella realtà virtuale, rovina l'immersione ricordando all'utente che sta vivendo in un mondo virtuale e che gli oggetti che vede e cerca di toccare non esistono. Aggiungi un tocco alla realtà virtuale e offri la sensazione di consistenza, volume e forma, temperatura, offrendo un feedback tattile dando l'illusione di sentire l'oggetto in mano con il suo peso e resistenza è una vera sfida. Una sfida che i team HaptX stanno cercando di raccogliere con i loro guanti destinati alla realtà virtuale.



HaptX Glove: dà l'impressione del tatto nella realtà virtuale

L'azienda americana HaptX, già AxonVR, ha appena presentato il suo prototipo di guanti per realtà virtuale denominato “HaptX Glove”. Questi guanti sono infatti costituiti sia da un sistema esoscheletrico che fornisce un force feedback per simulare la pressione di un oggetto sulle dita e nella mano sia da un sistema evoluto che permette di sentire le trame così come la forma ed i volumi. Una prodezza tecnica che permette di aggiungere, oltre alla vista e all'udito, il senso del tatto nella realtà virtuale.

Per sviluppare la sensazione di consistenza, volume e forma nel palmo della mano e sulle dita, il guanto HaptX utilizza un tessuto in silicone. Questo tessuto intelligente, sottile ma flessibile utilizza la tecnologia microfluidica. Centinaia di piccole tasche vengono gonfiate o meno per riprodurre una sensazione di tatto molto sottile.


Il sistema microfluidico dei guanti HaptX Glove

Gonfiando o sgonfiando le piccole sacche d'aria, il guanto HaptX dà la sensazione di consistenza. Le sacche d'aria forniscono una precisione di 2 mm, che è più che sufficiente per simulare trame, forme e volumi sulle dita e nel palmo della mano. Anche la sensazione di temperatura non è stata dimenticata. Infatti, un secondo strato di silicone questa volta utilizza l'acqua come fluido e non l'aria. Questo permette di simulare le temperature e ad esempio dare la sensazione di freddo toccando il metallo e di calore toccando un oggetto caldo.


Il sistema esoscheletro permette di offrire un force feedback per offrire la sensazione del tatto oltre alla texture offerta dal sistema microfluidico. Il force feedback può arrivare fino a 2 kg per dito. Ancora in stato di prototipo, il guanto HaptX dovrebbe essere commercializzato nel corso del prossimo anno. Si spera che a quel punto gli ingegneri avranno trovato un modo per farla finita con l'enorme cavo che collega il guanto al sistema. In ogni caso, il sistema di guanti HaptX va molto oltre ciò che esiste attualmente come guanti per la realtà virtuale.  Tuttavia, la gestione di HaptX intende andare ancora oltre considerando una combinazione completa.





Aggiungi un commento di HaptX Glove: il guanto definitivo per il tatto e la sensazione tattile nella realtà virtuale
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.