HTC Vive - Non c'è più bisogno di un PC grazie al cloud gaming!

Chi sono io
Michael Naimark
@michaelnaimark
Autore e riferimenti

sommario

  • HTC Vive: un semplice internet box sostituisce il PC
  • HTC Vive: il cloud gaming potrebbe democratizzare la realtà virtuale

Uno dei principali ostacoli alla democratizzazione della realtà virtuale è il costo di ingresso di questa tecnologia. Nonostante il recente calo del prezzo degli auricolari Oculus Rift e HTC Vive, è comunque necessario investire in un PC potente a circa 800 euro almeno. Tuttavia, HTC potrebbe aver appena trovato un modo per risolvere questo problema. L'azienda ha appena annunciato la sua partnership con Dalian Television e Beijing Cyber ​​Cloud per lanciare il primo servizio cloud di realtà virtuale a Dalian, in Cina.



HTC Vive: un semplice internet box sostituisce il PC

Pertanto, invece di dover collegare l'HTC Vive al PC, i consumatori di questa città cinese possono collegare l'auricolare a una scatola Viveport. Questa box offre una connessione a 60 Mbps, per VR e per uso generale. Le immagini del gioco vengono trasmesse allo schermo dell'auricolare dai server tramite Internet ei comandi inseriti dal giocatore vengono trasmessi al server in tempo reale. Questo è il principio del cloud gaming, già molto diffuso nel campo dei videogiochi tradizionali.

Oltre a ridurre i costi, il cloud evita ai giocatori di dover scaricare giochi, il che fa risparmiare tempo e rende l'esperienza complessiva più piacevole. Come sottolinea il presidente di HTC Vive China Alvin Wang Graylin, il servizio è paragonabile a Spotify o Netflix per le applicazioni di realtà virtuale. Ovviamente questa soluzione è ancora in fase di test e presenta molti punti deboli. Attualmente è presente una certa latenza e i problemi di connettività possono rendere inutilizzabile il sistema.


HTC Vive: il cloud gaming potrebbe democratizzare la realtà virtuale


In termini di costi, il noleggio del box e dell'HTC Vive richiede un deposito di 3000 yuan (455 dollari) e un abbonamento mensile di 500 yuan (circa 76 dollari). L'abbonamento non è vincolante e può essere risolto in qualsiasi momento. È anche possibile sborsare 6688 yuan (circa $ 1015) per acquistare l'HTC Vive e usufruire di un abbonamento di un anno al servizio cloud. Ricordiamo che l'HTC Vive da solo costava 5488 yuan in Cina, ovvero circa $ 835. La scatola offre l'accesso a un catalogo di giochi che attualmente comprende poche dozzine di titoli e una libreria di video a 360 gradi. Ulteriori contenuti verranno aggiunti nel tempo.

Ad ogni modo, una volta superate queste limitazioni tecniche, il cloud gaming potrebbe contribuire alla democratizzazione della realtà virtuale e fornire a HTC un vantaggio significativo rispetto ai suoi concorrenti. Possiamo scommettere che il miliardo di dollari che Google ha appena pagato ad HTC permetterà ai taiwanesi di sviluppare questo servizio cloud più rapidamente. Resta da vedere se HTC prevede di esportare questo servizio in Europa o se intende riservarlo ai paesi asiatici. Infatti, affinché il cloud gaming funzioni senza latenza, i server devono trovarsi in prossimità geografica. Pertanto, per internazionalizzare questo servizio, HTC dovrà costruire data center in tutti i continenti, anche in tutti i paesi o noleggiare server da un provider di terze parti.





Aggiungi un commento di HTC Vive - Non c'è più bisogno di un PC grazie al cloud gaming!
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.