Improbable diventa il primo unicorno europeo nella realtà virtuale

Chi sono io
Alejandro Crespo Martínez
@alejandrocrespomartinez
Autore e riferimenti

sommario

  • "Improbabile" diventa un unicorno
  • Improbabile: una start-up poco conosciuta dal grande pubblico

"Improbable" è una start-up con sede a Londra specializzata nella simulazione di realtà virtuale su larga scala. Il giovane servizio fotografico britannico, creato nel 2012, è stato valutato solo fino a 100.000 euro due anni fa. Il suo valore è stato ora moltiplicato per dieci senza passare per il mercato azionario. Aggiornamento su questo unicorno.



"Improbabile" diventa un unicorno

Un unicorno è il nome dato a un'azienda del valore di oltre XNUMX miliardo di dollari senza passare per il mercato azionario. Solo 47 start-up europee possono rivendicare questo titolo onorifico. La maggior parte degli unicorni sono aziende nel campo delle nuove tecnologie e in particolare di Internet. La Gran Bretagna è il leader europeo in quest'area con 18 unicorni seguiti dalla Svezia (di cui Spotify rimane l'unicorno più apprezzato del vecchio continente). Esistono solo 3 unicorni in Francia.

Improbable entra quindi a far parte della ristrettissima cerchia degli unicorni europei e può anche essere orgogliosa di essere la prima start up dedicata alla realtà virtuale a raggiungere questo livello di capitalizzazione. Questo grazie a una recente raccolta fondi, e soprattutto l'ingresso nel proprio capitale del fondo di investimento giapponese "SoftBank", che ha permesso a "Improbable" di diventare un unicorno. Il fondo giapponese avrebbe, secondo i nostri colleghi del quotidiano "Fortune", investire 502 milioni di dollari nella start-up. Tuttavia, la partecipazione al capitale di "SoftBank" resta inferiore al 50%.

Improbabile: una start-up poco conosciuta dal grande pubblico

Il business "improbabile" ti è senza dubbio sconosciuto. Tuttavia, il nuovo unicorno di realtà virtuale è una piattaforma utilizzata dai creatori di videogiochi, dalle comunità locali o dai militari per eseguire simulazioni di realtà virtuale su larga scala.. La start-up londinese sta lavorando, ad esempio, con il Ministero della Salute britannico a una simulazione in realtà virtuale della diffusione di un virus. Il Ministero dell'Energia inglese ha modellato la sua rete elettrica con i servizi di "Improbable" e il Ministero della Difesa effettuerebbe anche simulazioni di realtà virtuale con gli strumenti dell'unicorno.



Nonostante la giovane età dei suoi creatori (meno di trent'anni), “Improbable”, con i suoi duecento dipendenti, dà fiducia agli investitori che vedono in esso un grande potenziale. Tuttavia, la società desidera rimanere indipendente, il che spiega perché il capitale del fondo giapponese è inferiore al 50%. Resta però da vedere se la start-up non cederà alle sirene del denaro facile con un'acquisizione molto apprezzata da una multinazionale come Google, Facebook o Microsoft.





Aggiungi un commento di Improbable diventa il primo unicorno europeo nella realtà virtuale
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.