Intel presenta il suo studio di realtà virtuale

Intel presenta il suo studio di realtà virtuale

sommario

Intel si sta tuffando nella creazione di contenuti di realtà virtuale. Utilizza quindi una tecnica video: cattura volumetrica, che consiste in oggetti di scansione 3D utilizzando una matrice composta da più telecamere. Questo metodo consente di acquisire oggetti, proprio come gli ambienti reali. Il risultato è una rappresentazione tridimensionale che può essere integrata in contenuti di realtà virtuale.



Lo studio si estende 2300 mq con un sistema informatico in grado di competere con quelli della Nasa. Questo in realtà il più grande centro di acquisizione video di realtà virtuale al mondo. Intel afferma quindi di possedere l'innovazione del futuro nell'industria della produzione cinematografica.

Questo enorme prototipo ha così attratto lo studio cinematografico Paramount Pictures, che desidera sviluppare contenuti VR per il grande pubblico. Il potenziale di questa tecnologia potrebbe attrarre altre società di produzione di Hollywood.

Vivi le Olimpiadi invernali senza esserci

Lo stesso processo consentirà coprire 30 eventi dei Giochi Olimpici Invernali interamente in realtà virtuale. Essi saranno trasmettere in diretta utilizzando da 3 a 6 telecamere, offrendo così tante prospettive. Ma non vuole fermarsi qui, con un sistema di registrazione del suono ultra-immersivo per immergere lo spettatore nell'azione.

Intel presenta il suo studio di realtà virtuale

Per la trasmissione, Intel ha chiamato il canale televisivo americano, NBC. Aveva realizzato alcuni video VR alle Olimpiadi di Rio, visualizzabile su Gear VR.

Tanti partner che consentono al produttore di processori di sviluppare la propria attività di realtà virtuale.



Oltre alla trasmissione in diretta degli eventi, Intel consentirà un tour in realtà virtuale del sito olimpico e le diverse installazioni. Perché non volare sopra il villaggio degli atleti rimanendo a casa.

Intel sta abbandonando le cuffie VR per il suo studio

Il gigante americano si allontana così dal suo progetto "Alloy", che prometteva a auricolare autonomo per realtà fusa (realtà fusa). Mentre l'HTC Vive pro wireless è stato appena svelato, il colosso americano vuole allontanarsi dal mercato "hardware" per concentrarsi sulla parte software. Intel ha per priorità per sviluppare contenuti VR, invece di precipitarsi nel mercato saturo di cuffie per realtà virtuale.




Aggiungi un commento di Intel presenta il suo studio di realtà virtuale
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.

End of content

No more pages to load