La pelle artificiale creata dai ricercatori rende possibile sentire la realtà virtuale

Chi sono io
Michael Naimark
@michaelnaimark
Autore e riferimenti

sommario

  • Una pelle artificiale in silicone per il feedback tattile in VR

Gli Gli auricolari VR sono ora in grado di ingannare la vista, l'uditoe ci permettono persino di usare le nostre mani in modo naturale grazie al tracciamento manuale. Per rendere l'immersione nella realtà virtuale ancora più coinvolgente, il passaggio successivo è il feedback tattile.

Esistono già guanti e persino tute intere per aggiungere la stimolazione tattile alla realtà virtuale. Questi accessori consentono in particolare di sentire il contatto degli oggetti virtuali, anche la loro solidità o il loro peso.



Ora, i ricercatori dell'Istituto Federale Svizzero di Tecnologia di Losanna (EPFL) sono riusciti a creare una pelle artificiale flessibile in grado di fornire feedback tattile. Questo dispositivo potrebbe essere utilizzato nel campo della riabilitazione medica, ma anche per la realtà virtuale ...

Una pelle artificiale in silicone per il feedback tattile in VR

questo la pelle artificiale è fatta di silicone ed elettrodi. La sua forma può essere adattata, permettendogli di avvolgere un dito o un polso per fornire un feedback tattile sotto forma di pressione o vibrazione.

I sensori di bordo lo rendono possibile rilevare le deformazioni in modo che il feedback si adatti in reazione ai movimenti. Questo è ciò che consente un incredibile realismo rendendo questa innovazione particolarmente adatta per l'uso in VR ...

La la pelle artificiale può essere allungata fino a quattro volte la sua lunghezza originale e quindi può resistere a tutti i movimenti. Per la prima volta, sensori e attuatori sono integrati nella pelle. Pertanto, gli stimoli vibratori avvertiti dall'utente possono essere modulati con precisione per la riabilitazione o la realtà virtuale.

I ricercatori stanno ora progettando di svilupparsi un prototipo per applicazioni di realtà virtuale e aumentata. Inizialmente, questo prototipo verrà utilizzato negli studi neuroscientifici. I ricercatori potranno studiare l'attività cerebrale mentre il corpo umano è stimolato dal feedback tattile. A lungo termine, tuttavia, possiamo prevedere lo sviluppo di mute o guanti realizzati con questo tessuto artificiale per consentire la massima immersione nei giochi e in altre applicazioni VR ...





Aggiungi un commento di La pelle artificiale creata dai ricercatori rende possibile sentire la realtà virtuale
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.