Le auto del futuro saranno autonome con la realtà aumentata

Chi sono io
Alejandro Crespo Martínez
@alejandrocrespomartinez
Autore e riferimenti

sommario

  • Dopo le auto autonome, le auto a realtà aumentata
  • Auto AR autonome, nuove opportunità per i brand
  • L'auto del futuro, uno spazio per il lavoro e il relax

Ora che le auto a guida autonoma sono a buon punto, è tempo di portare la realtà aumentata nell'industria automobilistica.


Le auto a guida autonoma sono già sulle strade. Questi dovrebbero presto diventare parte della nostra vita quotidiana, con alcuni aggiustamenti per quanto riguarda la priorità dei pericoli. Nel frattempo, anche le case automobilistiche iniziano a interessarsi alla realtà aumentata per adattarla ai loro veicoli.



Dopo le auto autonome, le auto a realtà aumentata

Peugeot, Hyundai, Toyota e Jaguar stanno attualmente lavorando a progetti di parabrezza che incorporano la tecnologia AR. Anche Uber ha presentato il mese scorso un modello di un'auto a guida autonoma. Brian McClendon, vice presidente di Uber, prevede addirittura che la realtà aumentata finirà per sostituire i segnali stradali. Per lui, una volta che gli automobilisti saranno equipaggiati al 100% con auto autonome che integrano la realtà aumentata, i segnali stradali scompariranno.


Grazie alla realtà aumentata, i conducenti avranno il loro percorso, le loro statistiche di guida e persino l'inclinazione della strada a portata di mano. Queste vetture saranno in grado di reagire efficacemente a qualsiasi imprevisto che potrebbero incontrare sulla strada., inoltre, vedi anche meglio del conducente. Il viaggio diventerà quindi molto più sicuro e coinvolgente.

Auto AR autonome, nuove opportunità per i brand

In queste auto del futuro, i conducenti avranno le mani e le intenzioni libere. Circondati da schermi, ad esempio, possono ordinare e pagare la spesa e altri acquisti anche prima di arrivare al punto vendita. In un contesto in cui l'automobilista non avrebbe nulla da fare se non guardare i vari schermi che lo circondano, i brand utilizzerebbero sicuramente questo nuovo mezzo per comunicare. Possiamo già chiederci quale sarà il futuro della radio, che si rivolge in particolare agli automobilisti.



L'auto del futuro, uno spazio per il lavoro e il relax

Invece di avere la sua attenzione richiesta dalla sua guida e dal suo ambiente, l'utente potrà passeggiare e lavorare a suo piacimento nel suo veicolo. Non si tratterà più di arrabbiarsi al volante contro altri guidatori (perché non saranno più loro a dover essere incolpati) e imprecare contro il traffico, ma piuttosto di cimentarsi in videoconferenze in realtà aumentata, srotolando presentazioni e altro strumenti di lavoro. O, l'utente potrà guardare film e persino giocare a giochi coinvolgenti nella propria auto. Insomma, quanto basta per rendere molto più piacevoli le lunghe ore di viaggio.



Alcuni giorni dopo che Uber aveva presentato la sua auto a guida autonoma, Grab, una società rivale ha annunciato che avrebbe offerto ai clienti di Singapore la possibilità di ordinare taxi a guida autonoma. Le aziende del settore automobilistico ovviamente prendono molto sul serio queste opportunità tecnologiche. Dovremmo quindi vedere queste tecnologie apparire molto prima di quanto pensiamo.



Aggiungi un commento di Le auto del futuro saranno autonome con la realtà aumentata
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.