Nel 2022, 2 terzi degli auricolari per realtà virtuale avranno una risoluzione 4K

Chi sono io
Alejandro Crespo Martínez
@alejandrocrespomartinez
Autore e riferimenti

sommario

  • Nel 2022, il 4K in VR dovrebbe essere un luogo comune
  • Eye Tracking, essenziale per la qualità del display

La risoluzione dello schermo degli auricolari per realtà virtuale è attualmente insufficiente. Anche i migliori auricolari VR attualmente sul mercato come l'HTC Vive o anche l'Oculus Rift soffrono di una lacuna nel display. Posizionati molto vicino agli occhi, gli schermi con una risoluzione insufficiente offrono un display pixelato con un effetto griglia che ostacola l'immersione. Un problema che dovrebbe essere risolto nei prossimi anni con l'arrivo del 4K nella realtà virtuale secondo la società di ricerca americana "ABI Research".



Nel 2022, il 4K in VR dovrebbe essere un luogo comune

Secondo la società di consulenza e analisi di mercato per le nuove tecnologie "ABI Research", la realtà virtuale dovrebbe beneficiare di schermi con una densità di pixel molto elevata entro il 2022, ovvero entro 5 anni. Il gabinetto di New York ritiene, inoltre, che a Campo visivo (FOV) più ampio e frequenze di aggiornamento più elevate sono anche in fase di sviluppo e forniranno agli utenti un'esperienza più coinvolgente nella realtà virtuale.

Sempre secondo la ditta "ABI Research", la risoluzione dello schermo rimane una delle principali sfide per la realtà virtuale insieme al consumo di energia ma anche alle dimensioni e al peso delle cuffie VR. Secondo Khin Sandi Lynn, analista dell'azienda, i dispositivi VR basati su PC supportano risoluzioni più elevate rispetto alle cuffie autonome o a quelle che funzionano con uno smartphone. Alcuni di questi dispositivi offrono una risoluzione 2K, ma alcuni che offrono una risoluzione 4K sono già in fase di prototipo.


Eye Tracking, essenziale per la qualità del display

La risoluzione del display non è l'unica cosa da considerare. Infatti, con un display 4K, la quantità di informazioni da elaborare è colossale e richiede troppa potenza di calcolo, soprattutto a livello della scheda grafica. La soluzione si basa quindi sull'utilizzo della tecnologia "Eye Tracking".. Questa tecnologia mira a seguire i movimenti degli occhi dell'utente.



La società di ricerca sulle tecnologie emergenti ricorda che, abbinata a schermi ad alta risoluzione, la tecnologia “Eye Tracking” consente di implementare la tecnica del rendering sfocato. VSla sua tecnica è semplicemente quella di visualizzare un'eccellente risoluzione dove l'occhio guarda e sfocare le parti inosservate. Pertanto, solo la parte vista dall'occhio beneficia di una definizione molto elevata.



Aggiungi un commento di Nel 2022, 2 terzi degli auricolari per realtà virtuale avranno una risoluzione 4K
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.