Occhiali AR di Apple in lavorazione ... da oltre vent'anni!

Chi sono io
Adriana Gil
@adrianagil
Autore e riferimenti

sommario

  • Apple, maestro del segreto
  • Apple e la realtà virtuale / aumentata: una storia lunga più di vent'anni
  • Acquisizioni e brevetti ne vuoi alcuni qui
  • 2017, l'anno della versione Apple di VR / AR?

Apple, maestro del segreto

Apple è un'azienda che sa controllare perfettamente, qualcuno direbbe orchestrare, la sua comunicazione. Se dimentichiamo gli infiniti mock-up targati Foxconn che, poche settimane prima dell'ufficializzazione di una nuova generazione di iPhone, affliggono la stampa techno, è raro vedere i dettagli sui prodotti futuri filtrati. Per anni abbiamo sentito parlare di una Apple Car ... che non abbiamo ancora visto. Il rumore del corridoio ha anche suggerito a lungo che una console di gioco con il sigillo Apple avrebbe visto la luce del giorno ... quando alla fine sarebbe stata "solo" una nuova versione di Apple TV.



Apple e la realtà virtuale / aumentata: una storia lunga più di vent'anni

Per diverse settimane, sentito dire su un prodotto Apple VR o AR intensificatot. Analisti, blogger e “addetti ai lavori” sono lieti di fornire una goccia di informazioni su quella che potrebbe essere la prossima “rivoluzione” del marchio Apple. Anche se tutti gli altri potrebbero non saperlo, i più esperti di tecnologia sono ben consapevoli dell'ambizione di Apple. In effetti, la società dietro il Macintosh sta facendo ricerca e sviluppo in un ampio spettro di tecnologie. In termini di VR e AR, La prima ricerca di Apple ha più di vent'anni. Nel 1995, l'azienda ha iniziato a ricercare schermi stereoscopici. Facendo qualche ricerca su Internet, si può scoprire il report diuna conferenza del 1996. Durante questo evento, Apple ha dimostrato un prototipo: si trattava di un sistema informatico "indossabile" accoppiato con un auricolare Virtual I / O. Un secondo documento riporta i progressi di questi progetti di schermi stereoscopici e di sistemi informatici dedicati alla realtà virtuale senza specificarne la natura. Sarebbero quindi più di vent'anni che Apple lavora per lanciare un dispositivo utilizzando la realtà aumentata o virtuale!



Acquisizioni e brevetti ne vuoi alcuni qui

Più di recente, Apple ha acquisito diverse start-up dall'ecosistema VR / AR, alimentando così le voci di un polo di sviluppo segreto dedicato a VR e AR all'interno di Cupertino. Nel 2013, Apple ha acquistato PrimeSense, una startup israeliana specializzata in tecnologie di rilevamento del movimento. Ancora più parlando, lo è nel 2015 quel Metaio cadde nell'ovile della Mela. Il giovane shooting, che aveva collaborato con Ferrari;, è all'origine del Metaio Creator, una soluzione software che permette di creare scenari in realtà aumentata in modo semplice e accessibile. Possiamo anche citare Faceshift, Emotient o Flyby Media, tutti specializzati in tecnologie di realtà aumentata.

L'azienda ha inoltre depositato numerosi brevetti sulle tecnologie legate alla realtà virtuale / aumentata. Nel 2008 un brevetto che presenta un casco con un sistema laser che permette di proiettare immagini su uno schermo di vetro posto all'altezza degli occhi, come sugli occhiali. Il dispositivo è stato accoppiato con un lettore video, come un iPod, per ricevere l'energia necessaria al suo funzionamento. Ma finora, questo casco non ha mai visto la luce del giorno. UUn altro brevetto, anch'esso depositato nel 2008, presentava un auricolare in cui l'utente poteva inserire il proprio iPhone o iPod. Descritto come un dispositivo di realtà aumentata, che offrirebbe all'utente la possibilità di riprodurre video o e-mail continuando a tenere d'occhio l'ambiente circostante, il prodotto non è mai stato commercializzato.

Apple non era interessata solo all'aspetto hardware. Tra i molti brevetti depositati dalla compianto azienda Steve Jobs, alcuni hanno evidenziato ilutilizzando sensori di movimento per creare un'interfaccia 3D per dispositivi iOS. Nel 2011, il marchio Apple ha sviluppato una versione di Maps (all'epoca l'applicazione Maps era ancora alimentata da Google Maps) in cui l'utente poteva utilizzare la fotocamera del proprio iPhone per stimare la distanza, in tempo reale, tra due punti.



2017, l'anno della versione Apple di VR / AR?


 

Oggi, sembra che la domanda non sia più se Apple abbia intenzione di rilasciare un prodotto VR / AR, ma piuttosto quando l'azienda lo svelerà. Dopo di cheUn dipendente di Zeiss ha rivelato che Apple sta lavorando con il tedesco per sviluppare occhiali AR, è il presidente di Sony Worldwide Studio a parlare sull'argomento. Secondo Shuhei Yoshida, il 2017 sarà probabilmente l'anno in cui Apple farà il primo passo verso VR e AR. L'uomo crede fermamente nel potenziale della realtà virtuale ed è stato molto vicino ai team che hanno sviluppato PS VR. È stato lui che, per la prima volta, ha presentato al pubblico il Progetto Morpheus alla GDC nel 2014. Naturalmente, queste sono solo le previsioni di un concorrente. Sembra improbabile che Yoshida abbia effettivamente delle informazioni sull'andamento dei progetti di Apple. Ci scommettiamo Apple ha in serbo per noi grandi sorprese per celebrare il decimo anniversario dell'iPhone. Quindi, il 2017, l'anno della realtà virtuale / aumentata per Apple? Le scommesse sono aperte.




Aggiungi un commento di Occhiali AR di Apple in lavorazione ... da oltre vent'anni!
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.