Oculus acquista Eye Tribe, specialista in eye-tracking

Chi sono io
Tere Vida Mombiela
@terevidamombiela
Autore e riferimenti

sommario

  • The Eye Tribe, una promettente startup di eye-tracking
  • Un Oculus Rift CV2 con tecnologia eye-tracking


L'Oculus Rift, nella sua versione CV2, potrebbe trarre vantaggio dalla tecnologia di tracciamento oculare se ci affidiamo alla recente acquisizione di The Eye Tribe, startup americana specializzata nel settore. Per l'utente questo significa che potrà interagire con la realtà virtuale con il movimento dei suoi occhi, ma anche che beneficerà di un'immagine più precisa, perché più adatta al suo punto di vista.. Significa anche avatar più realistici che potrebbero avere le stesse espressioni facciali di chi indossa il casco, il che dovrebbe migliorare significativamente le esperienze sociali.



The Eye Tribe, una promettente startup di eye-tracking

The Eye Tribe ha sviluppato un dispositivo per la cattura degli occhi del computer da $ 99. Non ha nascosto di essere aperta all'idea di fornire la propria esperienza ad altri produttori, annuncio a cui Oculus ovviamente non è rimasta insensibile. Per il momento, nessuna informazione è stata filtrata sull'importo o sullo scopo di questa transazione. Inoltre, non è noto quali personaggi del team di The Eye Tribe si uniranno alle interpretazioni di Oculus.

The Eye Tribe offre anche la tecnologia di rendering foveale, il che significa che i loro sistemi calcolano accuratamente in quale direzione l'utente sta cercando di migliorare in modo specifico la grafica in quell'area. Oculus potrebbe anche trarre vantaggio da questa tecnologia, il che porrebbe fine alla critica che la visione periferica dell'utente di Oculus Rift è offuscata.

Un Oculus Rift CV2 con tecnologia eye-tracking


Mentre tutti aspettano di conoscere le specifiche di HTC Vive 2, questa acquisizione ci fornisce indizi sulla direzione della prossima versione di Oculus Rift. Laddove l'HTC Vive rischia di diventare wireless, Oculus Rift, per differenziarsi, intende offrire la tecnologia di tracciamento oculare. Grafica migliore, avatar più realistici, controllo della realtà virtuale tramite il movimento degli occhi: tanti miglioramenti che alla fine potrebbero consentire a Oculus Rift di emanciparsi da questa competizione con il produttore taiwanese.



Tuttavia, ci si può chiedere quali siano le reali intenzioni di Oculus. Questa acquisizione è davvero dedicata al miglioramento dell'esperienza dell'utente o verrà utilizzata per raccogliere ancora più dati sull'utente? Facebook è noto per raccogliere e monetizzare dati individuali. L'azienda potrebbe quindi utilizzare le informazioni raccolte con il suo Oculus Rift per conoscere con precisione le abitudini e gli interessi degli utenti, sapendo cosa tiene o meno la sua attenzione in vista. rivendere questi dati preziosi alle aziende, come già funziona così bene.




Aggiungi un commento di Oculus acquista Eye Tribe, specialista in eye-tracking
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.