OpenXR arriva su Oculus Quest e Rift

Chi sono io
Tere Vida Mombiela
@terevidamombiela
Autore e riferimenti

sommario

  • Un futuro completamente nuovo si sta delineando per Oculus grazie a OpenXR

Un futuro completamente nuovo si sta delineando per Oculus grazie a OpenXR

Questo è senza dubbio un sollievo per tutti gli sviluppatori che ci leggono. Per gentile concessione di Oculus per loro invia le applicazioni OpenXR ai negozi Quest e Rift, il loro lavoro si alleggerirà notevolmente. Per capire perché, vediamo prima cosa è veramente OpenXR.


OpenXR è quindi uno standard esente da royalty in vigore dal 2017 volto a standardizzare lo sviluppo di applicazioni di realtà virtuale e realtà aumentata. L'obiettivo qui è creare un ecosistema più coerente e interoperabile, a cui hanno già aderito molte aziende legate alla realtà virtuale. Oculus è quindi l'ultimo ad autorizzarlo sui suoi auricolari tramite la versione v19 del software Oculus.


Grazie a questa svolta, gli sviluppatori dovranno solo farlo costruire un'unica versione delle loro applicazioni. Questo sarà supportato dall'API delle diverse piattaforme che lavorano con OpenXR. Ciò si oppone al precedente obbligo di crearne uno separato per Oculus e un altro per StreamVR, ad esempio. Ora, tutte le applicazioni OpenXR saranno quindi disponibile nelle vetrine dei negozi Oculus Quest e Rift.

Oculus sta quindi seguendo lo stesso percorso che Valve ha fatto il mese scorso con la sua implementazione OpenXR. Una volta ben finalizzato, Le applicazioni OpenXR funzioneranno su tre delle quattro piattaforme più grandi. Le cuffie AR HoloLens 2 vedono anche OpenXR approdare dopo l'accordo di Microsoft, a differenza della quarta principale piattaforma PlayStation VR che rimane discreta su questo argomento.





Aggiungi un commento di OpenXR arriva su Oculus Quest e Rift
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.