Politica VR: come la realtà virtuale trasforma la politica?

Chi sono io
Steven L. Kent
@stevenlkent
Autore e riferimenti

sommario

  • Politica VR: in che modo i politici usano la realtà virtuale?
  • Il lato oscuro della politica VR
  • La realtà virtuale può aumentare il livello dei dibattiti politici su Internet?
  • In che modo la politica della realtà virtuale sta trasformando l'attivismo?
  • Politica sulla realtà virtuale in Francia

Politica VR: in che modo i politici usano la realtà virtuale?

Per connettersi meglio con i loro potenziali elettori, i politici cercano costantemente di adattarsi ai nuovi media. Già negli anni '60, John F. Kennedy ha dominato la televisione in tenera età, mentre Donald Trump oggi usa brillantemente Twitter. In Francia, Jean-Luc Mélenchon si è recentemente distinto utilizzando un ologramma per comunicare con il suo pubblico. L'adozione di nuove forme di comunicazione non sono mai state più importanti di oggi per i politici.



In effetti, non sorprende che alcuni politici si affidino alla realtà virtuale. Recentemente, Barack e Michelle Obama hanno collaborato con ex membri del designer di effetti speciali Weta per creare un tour a 360 gradi della Casa Bianca. Questa esperienza consente agli utenti di dare uno sguardo dietro le quinte della proprietà presidenziale. In un modo, avvicina i cittadini al sistema politico.

Ovviamente, la politica sulla realtà virtuale non riguarda solo i tour virtuali. Da parte sua, il Segretario Generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon, ha viaggiato con un team di specialisti della realtà virtuale in una dozzina di paesi in guerra o vittime di disastri naturali per dare agli spettatori un assaggio delle condizioni di vita più difficili del mondo. Il video copre sia i rifugiati siriani che i congolesi sfollati a causa della guerra.

Secondo Ban Ki-moon, la realtà virtuale ha l'enorme potere di suscitare empatia attraverso l'immersione offerta. Utilizzata in questo modo, la realtà virtuale è davvero uno strumento molto positivo. Tuttavia, la politica sulla realtà virtuale non è sempre così efficace ...



Il lato oscuro della politica VR

Alcune organizzazioni politiche potrebbero decidere di utilizzare la realtà virtuale per monitorare le folle. In effeti, Ricorda che le condizioni di utilizzo di Oculus Rift consentono all'azienda di raccogliere informazioni sui movimenti fisici degli utenti. Ufficialmente, questi dati possono consentire alle aziende di personalizzare l'esperienza dell'utente o fornire pubblicità mirata, ma questo tipo di dati è spesso richiesto dai governi.

Così, La realtà virtuale potrebbe essere utilizzata per condurre una forma di sorveglianza digitale intima oltre ogni limite di comprensione. Per ora, tuttavia, data la mancanza di prove che le agenzie governative stiano ricevendo dati dagli utenti VR, si può affermare che la politica VR rimane per lo più positiva.

La realtà virtuale può aumentare il livello dei dibattiti politici su Internet?

Più una persona appare distante, meno appare umana. Questo è il motivo per cui i dibattiti politici su Internet spesso degenerano in scambi violenti e smodati. Tuttavia, la realtà virtuale può teoricamente far sentire due persone dall'altra parte del mondo come se fossero vicine l'una all'altra e potrebbe quindi alzare il livello.

Questo è il motivo per cui, durante le ultime elezioni presidenziali americane, il social network AltspaceVR ha voluto testare le potenzialità della politica VR creando forum di scambio in realtà virtuale. In Democracy Plaza, ricostruito in VR, gli utenti potevano guardare i dibattiti in diretta su uno schermo gigante e chattare tra loro contemporaneamente. La notte delle elezioni, il conteggio dei risultati è stato visualizzato su una mappa gigante.


Ovviamente, la vicinanza virtuale non è sufficiente per allentare le tensioni durante le discussioni politiche. Delle i moderatori sono responsabili dell'espulsione degli utenti che si comportano male e i partecipanti possono utilizzare una funzione per smettere di sentire coloro che li infastidiscono. La principale differenza rispetto ai forum di discussione basati su testo è che gli utenti comunicano con la loro voce. Questo crea un'impressione di realismo che impedisce alla maggior parte delle persone di comportarsi in modo inappropriato.


In che modo la politica della realtà virtuale sta trasformando l'attivismo?

Sempre più attivisti utilizzano la realtà virtuale come strumento. Pertanto, il documentario Clouds over Sidra mira a generare empatia per i rifugiati siriani mettendo gli spettatori nella loro pelle. Questo documentario ha raccolto 3,2 miliardi di dollari per aiutare a porre fine a questa crisi geopolitica. È inoltre questo progetto che ha spinto le Nazioni Unite a investire in progetti VR dello stesso tipo.

Gli I giornalisti della BBC hanno anche lavorato a un progetto che consente agli spettatori di ottenere una visione realistica delle condizioni di vita dei rifugiati attraverso un fumetto basato su eventi reali. Giornalisti guardiani, ex detenuti e sviluppatori hanno collaborato alla creazione di una rappresentazione VR degli effetti dell'isolamento dello spirito umano per instillare empatia per chi è in prigione e creare un movimento contro la pratica. La condivisione della prospettiva aiuta a generare comprensione e quindi compassione.


Politica sulla realtà virtuale in Francia

In Francia, la realtà virtuale viene utilizzata principalmente dai candidati alla presidenza per tentare di sedurre un giovane elettorato. Così, Jean-Luc Mélenchon o François Fillon sono stati fotografati con orgoglio indossando visori VR. È difficile prevedere se questa iniziativa sarà sufficiente per aumentare il numero delle intenzioni di voto.


Da parte sua, France Télévisions offre un'applicazione VR presidenziale, permettendo di incontrare virtualmente gli 11 candidati per le elezioni presidenziali del 2017. Ogni candidato viene ricostruito in immagini sintetiche nel cortile dell'Eliseo e l'utente può accedere a una breve presentazione del suo programma e informazioni storiche. Anche in questo caso, l'obiettivo è far sì che i più giovani si interessino alla politica rivolgendosi a loro sui media che utilizzano.



Aggiungi un commento di Politica VR: come la realtà virtuale trasforma la politica?
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.