Realtà virtuale sana

Realtà virtuale sana

sommario

Il contributo della VR in questo settore è immenso, sia in termini di comfort per i pazienti che devono stare in un ambiente ospedaliero, sia semplicemente per facilitare il lavoro del personale medico. Anche se il settore della realtà virtuale medica è ancora giovane, non ci sono più molti esempi di benefici per i pazienti e per i professionisti da cui dipendono. Dunque, eccone alcuni.



Way le scalpel

Ti sei mai chiesto cosa succede in una sala operatoria? Cosa stavano effettivamente facendo i chirurghi e gli infermieri? Per la prima volta nella storia della medicina, il 14 aprile 2016, Shafi Ahmed, chirurgo oncologico, ha eseguito un'operazione utilizzando una telecamera a 360. Potremmo tutti metterci nei panni del medico, eseguire effettivamente l'operazione. Virtuale e rimuovere il cancro tissue, che tu sia uno studente di medicina, un giornalista o semplicemente una persona cara preoccupata.

La realtà virtuale potrebbe aiutare moltissimo gli studenti di medicina, che possono entrare in sala operatoria solo dopo aver trascorso molti anni sui banchi della scuola. In effetti, fino ad ora, solo alcune persone privilegiate erano in grado di intervenire abbastanza presto. Presto qualsiasi studente di medicina potrà, sin dall'inizio della propria formazione, essere proiettato concretamente nelle sale operatorie.

Rilassa i pazienti malsani

Molti pazienti trascorrono giorni costretti a letto all'interno di quattro mura, con solo un televisore, vicini irritabili e pochi parenti preoccupati per compagnia. Inutile dire che le persone interessate tendono a trovare il tempo lungo, il che non li aiuta a mettere la loro condizione in prospettiva. Brennan Spiegel e il suo team hanno introdotto apparecchiature di realtà virtuale in un ospedale di Los Angeles per ridurre lo stress, la noia e quindi il dolore nei pazienti.
Attraverso un auricolare per realtà virtuale, potevano sfuggire al loro ambiente sterile e igienizzato per viaggiare in Islanda e nei suoi splendidi paesaggi. Spiegel afferma che l'adozione della realtà virtuale potrebbe non solo rendere il soggiorno dei pazienti più piacevole, ma anche ridurre i costi di assistenza. In effetti, ridurre l'ansia potrebbe in definitiva ridurre la durata delle cure e le risorse di cui hanno bisogno. Un progetto simile chiamato Farmoo è stato sviluppato da studenti americani. Il suo creatore, Henry Lo, afferma: "L'app mira a distrarre i giovani malati di cancro durante la loro chemioterapia, in modo che possano concentrarsi più sulle attività offerte nella realtà virtuale che sul trattamento stesso. Persino".



Bambini, come a casa

Un soggiorno in un ambiente ospedaliero può essere un'esperienza difficile, persino traumatica per i bambini piccoli.. In effetti, possono rapidamente mancare punti di riferimento come le loro famiglie, i loro amici, i loro peluche preferiti o, più in generale, le loro case. Un'azienda olandese ha quindi creato VisitU, un'applicazione che richiede uno smartphone, una cuffia per la realtà virtuale e permette alle persone di incontrarsi a casa, a scuola o per il proprio compleanno a 360 °. Così, anche se ricoverati per un lungo periodo, i bambini non perdono l'orientamento.
Questo sistema potrebbe facilitare le visite familiari e renderle più qualitative. È vero che oggi i limiti sono numerosi e le ore di visita sono rare. È quindi difficile fornire un supporto efficace ai bambini quando sono ricoverati in ospedale. L'applicazione consentirebbe quindi di sbloccare le sale d'attesa e offrire ai pazienti visite di qualità, quasi su richiesta.

Realtà virtuale sana

Invecchiamento a comando

Embodies Labs ha recentemente creato l'app We Are Alfred. Grazie alla realtà virtuale, i giovani studenti di medicina potrebbero capire più facilmente cosa significa invecchiare. Tutti possono essere questo Alfred immaginario per 7 minuti e rendersi conto dei vincoli fisici inerenti all'invecchiamento del corpo. Gli effetti visivi e uditivi si combinano per farti sentire come se avessi 74 anni. L'obiettivo di questa app è ridurre il divario tra i giovani medici ei loro pazienti più anziani.
Infatti, quando puoi ancora muoverti senza problemi, quando hai un udito molto buono, una vista molto buona e la testa ferma, è difficile rendersi conto delle sfide dei trattamenti che vengono prescritti a pazienti che hanno raggiunto l'età, meno vigorosi. È quindi un sistema che si basa sull'empatia. Ovviamente è più facile fornire cure efficaci a una persona la cui prospettiva è stata colta.



Accelera il recupero

Per i pazienti che hanno subito un infarto o un trauma cranico, il tempo è essenziale. Più veloce è il trattamento, maggiori sono le possibilità di un completo recupero. MindMotionPro è un'applicazione che dobbiamo a Swiss Mindmaze. Permette ai pazienti di esercitarsi alzando le braccia o muovendo le dita, grazie alla realtà virtuale, e ritrovando così più facilmente le proprie funzioni motorie. Anche se tutto ciò rimane fittizio, l'applicazione promuove l'attenzione, la motivazione e la combattività dei pazienti.
La tensione mentale che ne deriva consente al loro cervello e al sistema nervoso di riprendersi più velocemente che se aspettassero passivamente nei loro letti d'ospedale. Si sentono davvero come se stessero combattendo contro la loro condizione.




Aggiungi un commento di Realtà virtuale sana
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.

End of content

No more pages to load