Revive: il creatore di Oculus Rift finanzia un hack per giocare su HTC Vive

Chi sono io
Michael Naimark
@michaelnaimark
Autore e riferimenti

sommario

  • Revive: l'hack gratuito di HTC Vive per giocare ai giochi Oculus Rift
  • Palmer Luckey e i suoi molteplici scandali
  • Una campagna di crowfunding per continuare lo sviluppo di Revive
  • Il gruppo Khronos

se Palmer Luckey deve ancora digerire la sua estromissione da Facebook lo scorso marzo, oppure è un seguace dei progetti OpenSource. Mentre Facebook annuncia la sua quarta conferenza VR, Palmer Luckey, il fondatore di Oculus Rift, ha annunciato di essersi impegnata a donare $ 2000 ogni mese al progetto di crowfunding Revive. Un software che mira a rendere compatibili i giochi e le applicazioni Oculus Rift su HTC Vive. Un'azione che contrasta con la posizione dell'organizzazione Oculus riguardo all'hacking del proprio catalogo di applicazioni di realtà virtuale.



Revive: l'hack gratuito di HTC Vive per giocare ai giochi Oculus Rift

Revive è un hack gratuito per HTC Vive. Consente agli utenti delle cuffie di utilizzare le app del catalogo di Oculus Rift, il principale concorrente di Steam della piattaforma VR. Oculus ha quindi modificato il suo DRM, il sistema di autenticazione del suo software, per impedire il funzionamento di Revive. Tuttavia, la forte mobilitazione della comunità ha costretto Oculus per farti cambiare idea.

Da allora, Revive ha continuato a funzionare, consentendo ai possessori di HTC Vive di giocare ai giochi riservati a Oculus, in modo non ufficiale, senza possedere l'auricolare.

Palmer Luckey e i suoi molteplici scandali

Come promemoria, Palmer Luckey, il fondatore di Oculus Rift, ha lasciato Facebook nel marzo 2017. Una partenza che molti qualificano come “forzante”, a seguito delle rivelazioni di la sua appartenenza a un gruppo di estrema destra anti-Clinton chiamato Agile. Avrebbe finanziato il movimento e ha partecipato attivamente alla propaganda anti-Clinton sui social media sotto il nome di NimbleRichMan. Si è quindi scusato pubblicamente 23 settembre 2016 su twitter: “il suo coinvolgimento nel gruppo di estrema destra.



Aggiungi a questo, la denuncia presentata nel 2014 dalla società Zénimax, specializzata in videogiochi, riguardante l'acquisizione di Oculus da parte di Facebook. I documenti lo hanno dimostrato Palmer Luckey aveva nascosto i suoi accordi tra Oculus e Zenimax durante l'acquisizione dell'azienda da parte di Facebook. Il giudice ha quindi ordinato a Palmer Luckey di pagare $ 50 milioni per Zénimax e $ 300 milioni per Facebook.

Una campagna di crowfunding per continuare lo sviluppo di Revive

Jules Blok, un ex sviluppatore di Revive, ha creato il 28 giugno una pagina di crowdfunding sulla piattaforma Patreon. Spiega volendo continuare lo sviluppo dell'hack per combattere le esclusive di Oculus. La posizione difesa da Facebook dal 16 ottobre 2016 durante un'intervista con Jason Rubin, Content Manager di Oculus. Durante questa intervista ai giornalisti, spiega che ottenendo e lo sviluppo di giochi e applicazioni esclusivamente per Oculus Rift è un modo per sviluppare il mercato di realtà virtuale.

Due giorni dopo il lancio del crowfunding, Jules Blok ha fatto un annuncio sulla sua pagina Twitter. Poi rivela che il fondatore di Oculus Rift, Palmer Luckey promette $ 2000 al mese per sostenere lo sviluppo di Revive. Come alcuni di voi sospettavano dall'improvviso aumento dell'importo raccolto, Palmer Luckey ha finanziato il progetto. Vorrei ringraziarlo per il suo impegno e per tutto ciò che ha fatto per la comunità VR nel suo insieme ".


Il gruppo Khronos

Per ora, seul Palmer Luckey ha investito nella campagna di crowdfunding di Revive. Jules Blok ha annunciato che una volta innalzato il livello di 3 €, potrebbe unirsi al gruppo Khronos come membro associato. Khronos è un gruppo che mira a sviluppare un'applicazione per rendere qualsiasi contenuto progettato per la realtà virtuale compatibile con tutti i dispositivi sul mercato. Compatibilità tanto software quanto hardware come i nuovi controller per HTC Vive annunciati di recente. L'appartenenza al gruppo di discussione Khronos, secondo Jules Blok, aiuterà davvero a far avanzare la compatibilità del software tra tutte le cuffie per realtà virtuale, un argomento che sicuramente ha pesato sulla decisione di Palmer Luckey di investire nel progetto Revive.




Aggiungi un commento di Revive: il creatore di Oculus Rift finanzia un hack per giocare su HTC Vive
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.