Ristoranti: menù in realtà aumentata per l'anteprima dei piatti

Ristoranti: menù in realtà aumentata per l'anteprima dei piatti

sommario

La realtà aumentata è ovunque ... anche nei nostri piatti! La start-up Kabaq ha realizzato un'applicazione mobile che consente ai ristoranti di offrire menù in realtà aumentata. Utilizzando il proprio smartphone, l'utente deve solo scansionare il piatto di sua scelta nel menu per visualizzarlo. una rappresentazione 3D sovrapposta al suo ambiente reale (sullo schermo).



Ristoranti: menù in realtà aumentata realizzati dalla fotogrammetria

Questa invenzione consente ai clienti del ristorante di farlo Visualizza in anteprima i diversi piatti da tutte le angolazioni offerto dallo stabilimento. Possono così fare la loro scelta più facilmente e senza rischiare spiacevoli sorprese quando il cameriere porta l'ordine.

Naturalmente, i modelli 3D sono creati da immagini reali dei piatti preparati dal marchio. I menu vengono creati utilizzando la tecnica della fotogrammetria, che consiste nello scattare diverse foto dello stesso oggetto da diverse angolazioni per ricrearlo in 3D. Non è quindi una falsa rappresentazione.

Ristoranti: menu AR, una soluzione ideale per il turismo gastronomico

L'altro grande vantaggio di questa applicazione è consentire decifrare i menù durante un viaggio all'estero. È così che è nata l'idea, quando i fondatori di Kabaq hanno cercato di descrivere i piatti offerti da un ristorante turco agli amici.

Inoltre, i ristoranti possono anche integrare informazioni quali prezzo, peso e caratteristiche nutrizionali piatti. Infine, questa tecnologia consentirà di creare menu virtuali più ecologici dei menu di carta.



Ristoranti: i menu AR saranno compatibili con Snapchat e Facebook

Ristoranti: menù in realtà aumentata per l'anteprima dei piatti

Se Kabaq sviluppa la propria applicazione, lo saranno anche i menu AR compatibile con le diverse applicazioni che offrono funzionalità di realtà aumentata. Ad esempio, sarà possibile scansionarli con Snapchat World Lenses o Facebook Camera. Poiché queste applicazioni sono già ampiamente utilizzate da molti consumatori, Kabaq ritiene che questa integrazione faciliterà la democratizzazione della sua invenzione.


Invece di dover installare un'app specifica per visualizzare il menu di un ristorante specifico, gli utenti dovranno solo eseguire la scansione di uno Snapcode per visualizzare il menu AR. Tuttavia, anche i ristoranti e le catene possono scegliere integrare le funzionalità di realtà aumentata nelle proprie applicazioni. Ciò consentirà loro di invogliare i clienti a scaricarli.

La La catena di fast food Bareburger sarà una delle prime per proporre questa innovazione nei suoi ristoranti negli Stati Uniti e Dubai, dal 22 aprile 2018. Ha scelto di utilizzare Snapchat per offrire i suoi menù in realtà aumentata.

Ristoranti: menu AR, un sogno per i fan del food porn

Dopo aver scansionato lo Snapcode, gli utenti possono ridimensionare il modello 3D, posizionarlo ovunque sul tavolo, mescolarlo con altri filtri e, naturalmente, una foto per i loro amici. Kabaq pensa anche che la sua invenzione delizierà i fan del "food porn" che proliferano su Facebook, Snapchat e Instagram.


Non avranno più nemmeno bisogno di ordinare effettivamente un piatto per scattare una foto e condividerla sui social network. Bene a suo tempo, dunque, questo concetto di menù in realtà aumentata sembra avere successo e dovrebbe diffondersi rapidamente in molti ristoranti in tutto il mondo.

 

 



Aggiungi un commento di Ristoranti: menù in realtà aumentata per l'anteprima dei piatti
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.

×
Deja aqui tu email para recibir nuestra newsletter semanal, llena de ofertas y novedades de tu ciudad