Sensori e combinazioni - La realtà virtuale sarà presto palpabile

Chi sono io
Steven L. Kent
@stevenlkent
Autore e riferimenti

sommario

  • Sensori, combinazione, esperienze realistiche

Nel 2016 sono comparsi sul mercato molti dispositivi dotati di sensori di profondità e riconoscimento del movimento. L'HTC Vive è un ottimo esempio di questa tecnologia, con questi sensori in grado di localizzare l'utente nello spazio. I movimenti della testa, ma anche i movimenti e l'orientamento di quest'ultima vengono riconosciuti e trascritti sul computer, in un modo che facilita notevolmente il senso di immersione di chi indossa il dispositivo HTC.



Sensori, combinazione, esperienze realistiche

Tuttavia, giocare con i controller, indipendentemente dal fatto che si trasformino in pistole, fucili d'assalto o qualsiasi altro dispositivo, è raramente sufficiente per fornire un'esperienza utente realistica. Questo è il motivo per cui alcune aziende stanno cercando di applicare questa tecnologia al resto del corpo. Grazie al feedback tattile è ora possibile ottenere combinazioni capaci di portare una nuova dimensione alla realtà virtuale, dove si accontentava di giocare su due sensi: vista e udito.

È il caso del progetto Sarotis, che si affida al corpo dell'utente tramite sensori, trasformandolo in un vero e proprio controller. I sensori sono posti sugli arti dell'individuo, che può quindi interagire attraverso i suoi movimenti con qualsiasi software compatibile. Fondamentalmente, tutto il tuo corpo diventerà un gamepad con questa tecnologia. Non solo sarai in grado di vedere i tuoi movimenti trascritti con perfetta precisione durante le tue sessioni nella realtà virtuale, ma il feedback tattile potrebbe darti sensazioni realistiche., facendo affidamento sul tatto, che renderebbe la tua esperienza VR praticamente indistinguibile dalla realtà.

Ovviamente questa tecnologia è ancora in fase di sviluppo e Sarotis non è l'unico dispositivo che ne approfitta. Ricordiamo ad esempio una combinazione creata dai giapponesi che dovrebbe accompagnare le tue esperienze erotiche nella realtà virtuale, con un design ancora meno riuscito della tecnologia Sarotis. Se quest'ultima dovesse democratizzarsi, il confine tra realtà e realtà virtuale dovrebbe diventare ancora più sfocato. Ovviamente, la democratizzazione di una simile realtà virtuale passerà attraverso un prezzo accessibile e un utilizzo semplificato.. Il dispositivo creato da Sarotis non sembra soddisfare i suoi criteri quando vediamo tutti i cavi che si aggiungerebbero a quelli che hanno già le cuffie per realtà virtuale. Ma un giorno, le esperienze di realtà virtuale diventeranno praticamente reali, se questi sensori dovessero entrare nelle nostre case.





Aggiungi un commento di Sensori e combinazioni - La realtà virtuale sarà presto palpabile
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.