Skully AR-1 - Le cuffie per la realtà aumentata per motociclisti

Chi sono io
Alejandro Crespo Martínez
@alejandrocrespomartinez
Autore e riferimenti

sommario

  • La creazione dello Skully AR-1
  • La dimensione della realtà aumentata
  • Un prisma che protegge
  • Una telecamera posteriore a 180 ° che informa e protegge
  • Ma alcuni punti neri
  • Le caratteristiche dello Skully AR-1
  • Conclusione sullo Skully AR-1

La creazione dello Skully AR-1

L'azienda Skully, ideatrice del casco, ha intrapreso questo ambizioso progetto nel 2013 con l'idea di creare un casco più sicuro e la raccolta fondi che ne è seguita è stata più che all'altezza delle loro ambizioni da quando la società è riuscita a ottenere più di 2 milioni di dollari. Dopo una serie di prototipi basati sulla realtà aumentata, Skully è venuto a creare lo Skyllu AR-1. Nonostante fosse ancora solo in condizioni di prototipo, più di 1700 motociclisti avevano scommesso su questo casco acquistandolo, poi è arrivata l'uscita ufficiale all'inizio dell'anno 2015, per il prezzo piuttosto alto, ma in linea con la qualità tecnologica del Skully AR-1, da 1499 $. Puoi anche ottenere il casco nella sua versione nera o bianca per le seguenti taglie: S, M, L, XL e XXL. Prima del golf, oggi motociclette.



La dimensione della realtà aumentata

Per arrivare al nocciolo della questione, lo Skully AR-1 è quindi un auricolare banalissimo ma con il vantaggio di avere un display di realtà aumentata nella visiera del casco. Te l'abbiamo detto, la realtà aumentata cambierà chiaramente tutto. Sei allarmato? Questo è abbastanza normale. Quando sai che guidare una moto può essere pericoloso, abbiamo molta paura di vedere i caschi apparire sulle nostre strade mostrando immagini tra gli occhi del motociclista e la strada. Ma ovviamente il casco è stato progettato per questo tipo di problema e si scopre che una particolare tecnologia permette di espellere questo pericolo, il prisma.



Un prisma che protegge

In effetti, il casco mostra le sue immagini tramite un prisma posto davanti al viso, a livello del naso, tra l'altro, questo piccolo dispositivo diventa rapidamente invisibile una volta indossato il casco e non interferisce con la visibilità. Ma la cosa più impressionante di questo prisma è la sua capacità di nascondere le informazioni al momento giusto, infatti, non vedrai effettivamente le informazioni nella realtà aumentata. che dare un'occhiata al prisma, a parte quello, le immagini saranno sfocate e diventare invisibile all'utente. Insomma, basta uno sguardo per voler vedere o meno le informazioni in AR.

Una telecamera posteriore a 180 ° che informa e protegge

Tutto questo piccolo mondo ti permette di massimizzare il comfort, ma soprattutto sicurezza e anche se avremmo paura di un casco troppo pesante, non lo è. Certamente lo Skully AR-1 lo è un po 'più pesante di altri caschi, ma rimane in un peso adeguato, pur mantenendo la sua dimensione protettiva, anche se sarà difficile da evitare i 1800 grammi del casco. Il casco può così visualizzare le informazioni GPS in realtà aumentata, con supporto audio. Ma questa non è l'unica informazione che dà visto il grande vantaggio del casco e di avere una telecamera posteriore che riprende e restituisce l'immagine al ciclista con un angolo di 180 °, molto superiore agli specchi lambda che mettono i punti ciechi nell'armadio.

Pertanto, il GPS integrato ti mostrerà visivamente e acusticamente la direzione da prendere, oltre a integrare una fotocamera posteriore a 180 °, lo Skully AR-1 ha un lettore audio, accesso a Internet, bluetooth, connessione con i tuoi smartphone ma anche la possibilità di filma i tuoi viaggi, pratico ad esempio per provare la tua innocenza in un incidente (meno se sei colpevole).



Ma alcuni punti neri

Ma, poiché c'è un ma, diversi punti sono piuttosto negativi per questo casco e dimostrano che dovrebbe essere usato solo da semplici motociclisti. Anzi, il peso del dispositivo mette in pericolo la parte bassa della schiena dell'utente su grandi distanze, ma soprattutto il prezzo del casco rende particolarmente costoso qualsiasi incidente, se il casco si rompe durante un incidente, sono $ 1499 che devono essere reinvestiti.


Le caratteristiche dello Skully AR-1

Il casco ha un sistema intorno al collo permettendo ridurre la sudorazione del 70% con un taglio laser 3D per creare un casco che viene indossato senza intoppi e riconosciuto come sicuro dal DOT e dall'ECE (safety label body). La visiera è stata progettata per resistere alle abrasioni ma anche alla foschia, alla pioggia, alla neve e alla polvere.


Conclusione sullo Skully AR-1

Insomma, lo Skully AR-1, pur non essendo un casco perfetto in tutto e per tutto, è comunque utilissimo, ma soprattutto ci regala un assaggio della tecnologia di domani. Questo casco, che possiamo chiamare a grandi linee il futuro, rende la guida molto più facile e sicura, ma solo su brevi distanze e percorsi sicuri. In effetti, il peso del casco è troppo grande se inghiottiamo i chilometri ed è comunque abbastanza pericoloso lasciarsi disturbare da un'immagine davanti al casco se si guida in un percorso rischioso.



Aggiungi un commento di Skully AR-1 - Le cuffie per la realtà aumentata per motociclisti
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.