Surriscaldamento: Oculus Quest sarà dotato di una ventola interna

Chi sono io
Michael Naimark
@michaelnaimark
Autore e riferimenti

sommario

  • Un fan di Oculus Quest che rovina l'immersione?

Il futuro auricolare autonomo di Santa Cruz è diventato Oculus Quest ed è stato IL grande annuncio della conferenza Connect 5 di pochi giorni fa. A poco a poco, ci stanno arrivando nuove informazioni sull'auricolare autonomo di fascia alta. Alcuni sono particolarmente interessanti altri molto meno. Questo è il caso del sistema di raffreddamento a bordo del futuro casco Oculus. Questo incorporerà infatti una ventola integrata che potrebbe essere un fastidio durante l'uso..



Un fan di Oculus Quest che rovina l'immersione?

Oculus Go utilizza un dissipatore di calore in metallo per dissipare il calore in eccesso generato dal processore integrato. Una soluzione ideale per un casco del genere ma che non è adattabile all'Oculus Quest. In effeti, il futuro auricolare standalone di fascia alta utilizza un processore Snapdragon 831 più potente dello Snapdragon 821 di Oculus Go e quindi genera più calore. Un eccesso di calore che deve quindi essere dissipato. L'uso di un radiatore metallico per questa disposizione è difficilmente possibile perché richiederebbe un materiale più grande e aggiungendo un peso significativo al casco autonomo.

Inoltre, gli ingegneri di Oculus si sono rivolti a la soluzione di una ventola interna per dissipare il calore in eccesso generato dal processore. Una soluzione attiva che può però presentare degli inconvenienti sui quali gli ingegneri dovranno lavorare. Un tale fan è davvero rumoroso per l'immediata vicinanza alle orecchie. È anche un fattore di vibrazione che potrebbe interferire con l'immersione. Il motore di un tale fan aumenterà anche il consumo di energia riducendo la durata della batteria.





Aggiungi un commento di Surriscaldamento: Oculus Quest sarà dotato di una ventola interna
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.