[Test] 3DRudder - Muoviti in VR senza stancarti

Chi sono io
Tere Vida Mombiela
@terevidamombiela
Autore e riferimenti

sommario

  • Test 3DRudder: un accessorio per muoversi nella realtà virtuale
  • Unboxing di 3DRudder
  • Design ed ergonomia di 3DRudder
  • Installazione del 3DRudder
  • Caratteristiche di 3DRudder
  • Il 3DRudder rispetto alla concorrenza
  • La nostra opinione su 3DRudder
  • Conclusione
    • Punti positivi
    • Punti negativi

Quest'anno 2016 la realtà virtuale è arrivata sugli scaffali, dopo anni di fantasie e tentativi falliti. Ma la disponibilità di prodotti VR ha anche permesso di evidenziare alcuni limiti della tecnologia come la conosciamo oggi. Questi difetti includono la mancanza di contenuti, l'aspetto ingombrante delle apparecchiature, il loro costo e l'incapacità di muoversi in modo realistico che limita l'identificazione e l'immersione dell'utente. Il 3DRudder propone di rispondere agli ultimi due problemi.



Test 3DRudder: un accessorio per muoversi nella realtà virtuale

Con le cuffie per realtà virtuale, sono comparsi molti accessori. Alcuni ti permettono di toccare, annusare, gustare, ma anche di muoverti in ambienti virtuali. Tuttavia, quest'ultimo tipo di accessorio spesso si basa su un sistema di tapis roulant costoso e spazioso. Pensiamo in particolare all'Omni of Virtuix. Il 3DRudder, questa tavola curva che controlli con i piedi e lascia le mani libere, disponibile dallo scorso novembre, offre un modo completamente nuovo di spostarsi. Ecco il nostro test.

Unboxing di 3DRudder

Il nostro 3DRudder ci è stato consegnato in una scatola color smeraldo. Molto compatto, la confezione ricorda quelle di HTC Vive e laOculus Rift, perché si integra una maniglia che semplificherà notevolmente la vita di chi desidera trasportare il dispositivo. Sulla parte anteriore, un diagramma a scala reale del 3DRudder fornisce una buona panoramica dell'oggetto che contiene mentre sul retro, informazioni aggiuntive relative alle sue modalità di utilizzo vengono visualizzate in modo semplice e intelligibile.



Aprendo la scatola, ci troviamo di fronte a un biglietto appeso alla schiuma protettiva nera. Quest'ultimo riporta semplicemente le informazioni relative all'installazione e al primo utilizzo dell'accessorio. Vi diremo di più nella sezione dedicata. Quando abbiamo sollevato la copertura in schiuma, qual è stata la nostra sorpresa quando abbiamo notato un contrasto di colore. In effetti, il 3DRudder che abbiamo ricevuto è di colore rosso brillante e non smeraldo come potrebbe suggerire la scatola.

La scheda integra un cavo USB e il gioco è fatto. All'interno della confezione, nessun cavo, accessorio o documentazione aggiuntiva. L'utente potrà quindi installare facilmente il proprio dispositivo, sia fisicamente che elettronicamente.

Design ed ergonomia di 3DRudder

Sebbene esistano diversi colori, la nostra versione del 3DRudder era di colore rosso. Lo spazio in cui l'utente deve mettere i piedi è ben definito mentre al centro c'è il logo del brand. Detto spazio di utilizzo è in rilievo e realizzato con un materiale tale da evitare che i piedi dell'utilizzatore possano scivolare o compiere movimenti involontari.

Il dispositivo è piuttosto leggero e compatto. Le sue dimensioni sono 340 x 72,5 mm per un peso di soli 1,8 kg. Il suo peso non si aggiungerà quindi al già complicato trasporto di una soluzione VR completa. Nessun collegamento superfluo, solo un semplice cavo USB di tipo A per collegarlo a un computer. Possiamo ancora chiederci se l'integrazione del cavo USB non renda fragile questo dispositivo e se sia facile o meno sostituire il filo qualora dovesse essere danneggiato.


Altrimenti, il 3DRudder ha la forma di un piattino. Se il lato superiore è piatto, il fondo è curvo. Le tacche laterali consentono di osservare i sei sensori di pressione integrati nel dispositivo e di comprenderne più o meno il funzionamento. La sua forma curva permetterà all'utente di esercitare una pressione con i piedi per spostarsi in avanti, indietro, a sinistra, a destra, ma anche su e giù.


Installazione del 3DRudder

Prima di poter sfruttare 3DRudder, è necessario creare un account sul sito Web ufficiale del marchio.. In tal modo, l'utente potrà avere accesso al software 3DRudder Dashboard che potrà installare sul proprio computer se dotato di una versione Windows 7 e successive. Dopo aver collegato il 3DRudder, l'installazione viene eseguita in modo naturale, senza opzioni o preferenze complesse da impostare. L'utente è veramente supportato durante tutto il processo.

Una volta installato il dispositivo, l'applicazione viene eseguita in background ed è disponibile nella barra delle applicazioni. Al suo interno sono disponibili diversi tipi di impostazioni, principalmente legate alla sua modalità di utilizzo. Ancora una volta l'utente è ben supportato, perché ha subito accesso a un tutorial e uno spazio virtuale che gli permetterà di prendere il controllo, o meglio i piedi, del dispositivo.

Caratteristiche di 3DRudder

Il minimo che possiamo dire è che il 3DRudder è un dispositivo versatile.. Infatti, non contento di essere interattivo con la realtà virtuale, la scheda può anche assumere il ruolo di mouse per computer, tastiera o addirittura gamepad, a seconda delle esigenze dell'utente. Si capisce subito, il consiglio si propone principalmente di liberare le mani e può aiutare le persone affette da disabilità a beneficiare delle stesse esperienze dei giocatori in pieno possesso delle proprie facoltà motorie.


Ma quello che ci interessa ovviamente è la realtà virtuale. Quindi, questo accessorio ti consente di goderti in modo realistico la realtà virtuale e muoverti in ambienti virtuali come farebbe un Omni? La risposta ora è sì. Il 3DRudder è infatti compatibile con la libreria Steam, perché è in grado di gestire le funzionalità roomcale offerte dall'HTC Vive. Il tutto mentre sei seduto sulla tua sedia per poterti muovere in avanti all'interno della VR.


Sarà comunque adatto per i giochi Oculus Rift (questo non include gli ultimi giochi rilasciati per accompagnare l'Oculus Touch), poiché questi sono stati progettati per funzionare con un gamepad.. Non è quindi arrivato il momento di godersi i migliori FPS in VR con il 3DRudder, anche se il suo creatore ci dice che sta lavorando ad una soluzione che renderà il dispositivo compatibile con tutti i giochi VR. Tuttavia, dopo l'aggiornamento, è possibile divertirsi con giochi come Arizona Sunshine con 3DRudder.

Inoltre la reattività imposta da alcune tipologie di giochi può rappresentare un problema, perché sarà necessario un tempo di adattamento piuttosto lungo per padroneggiare il dispositivo alla perfezione e renderlo una vera e propria estensione del corpo.. Al nostro primo tentativo, ci siamo spesso trovati a girare ad alta velocità che ha causato la cinetosi. Ma l'utente che è riuscito a domare la tavola non soffrirà di tali disturbi. Questi problemi che causano nausea sono stati risolti e risolti dai vari aggiornamenti del dispositivo.

Dopo un recente aggiornamento, il 3DRudder è compatibile anche con alcuni giochi per PC. Puoi configurare il dispositivo come un gamepad con, a seconda della tua configurazione, la posizione dei tuoi piedi che determina la tua azione.

Il 3DRudder rispetto alla concorrenza

Ad oggi, nessun dispositivo assomiglia al 3DRudder. I dispositivi che si avvicinano di più a questo sono i tapis roulant come il Virtuix Omni o il Vue VR Treadmill, entrambi al prezzo di $ 699. Questi dispositivi consentono di muoversi in modo convincente nella realtà virtuale, ma sono piuttosto costosi rispetto al 3DRudder che costa solo 179 €. Inoltre, occupano così tanto spazio da essere più adatti ai portici mentre il primo è più orientato al grande pubblico.

 Tuttavia, l'accessorio, anche se li supera in termini di accessibilità, non li eguaglia in termini di compatibilità. Ma ancora una volta, questi non sono gli stessi prodotti tranne per il fatto che mirano a consentire all'utente di muoversi nella realtà virtuale.

La nostra opinione su 3DRudder

Il 3DRudder, anche se dovrebbe essere ottimizzato per la realtà virtuale, non è in grado di risolvere il problema viaggi in VR. In realtà, sarà più adatto ai giochi tradizionali, in quanto ha pochissima compatibilità con i giochi VR. Bisogna anche ammettere che stare seduti è molto coinvolgente. Così com'è, non sostituisce le altre soluzioni, ma bisognerà vedere nei mesi a venire se il produttore troverà un modo per il suo dispositivo di giocare a tutti i giochi VR.

Conclusione

Punti positivi

  • Il suo prezzo
  • Le sue dimensioni e il suo peso
  • Facile da installare
  • Non stancare il lettore

Punti negativi

  • La compatibilità sta appena iniziando a crescere
  • Difficile da prendere in mano

    7

    Design: un design semplice ma non straordinario. Il suo materiale fornisce un buon supporto per i piedi Ergonomia: piccola e leggera, la tavola curva è un piacere da usare. Caratteristiche: Pochissimi giochi VR compatibili perché nessuna funzione roomcale. Nella sua forma attuale più adatta ai giochi tradizionali Rapporto qualità / prezzo: molto più accessibile rispetto ad altri accessori anche se molto poco compatibili. Ma questo dovrebbe cambiare nei prossimi mesi.

    (voti)

    Aggiungi un commento di [Test] 3DRudder - Muoviti in VR senza stancarti
    Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.