TEST - Acer Windows Mixed Reality AH101: il visore VR facile da usare, ma difficile da apprezzare

TEST - Acer Windows Mixed Reality AH101: il visore VR facile da usare, ma difficile da apprezzare

sommario

Marca: Acer
modello: Windows Mixed Reality AH101
categoria: Cuffie per realtà virtuale
login: cavi USB e HDMI
Prezzo : 449,00€
Disponibilità: immediato



Unboxing di Acer Windows Mixed Reality AH101

TEST - Acer Windows Mixed Reality AH101: il visore VR facile da usare, ma difficile da apprezzare

L'Acer Windows Mixed Reality è adornato con una bella raffinatezza al momento della consegna. Una scatola nera che dà un'idea del suo contenuto con a design raffinato e molto discreto. Se la scritta blu è un po 'ovvia, non è abbastanza presente per non essere fastidiosa. Dentro, questi sono due scatole dello stesso colore che scopriamo. Loro servono soprattutto come protezione a tutto ciò che contengono:  il casco da una parte, i controllori dall'altra.

TEST - Acer Windows Mixed Reality AH101: il visore VR facile da usare, ma difficile da apprezzare

Cosa sorprende di più quando si aprono queste scatole, sono i pochi oggetti che troviamo lì. Nel più piccolo, i controllori sono solo accompagnati da due paia di batterie. La più grande offerta nel frattempo l'auricolare e i suoi cavi USB e HDMI. Lungi dall'essere un punto negativo, questo contenuto luminoso indica installazione più facile della media. Di fronte a una concorrenza esperta con gli eserciti di cavi, sarà un neofita meno intimidito aprendo Acer Windows Mixed Reality AH101.



Installazione del visore VR AH101

TEST - Acer Windows Mixed Reality AH101: il visore VR facile da usare, ma difficile da apprezzare

L'installazione è così naturale e veloce che poteva quasi fare a meno di un paragrafo. È davvero sufficiente collegare i cavi USB e HDMI sul suo computer. Una applicazione Windows Mixed Reality verrà quindi avviato, con diverse indicazioni facili da seguire. Dopo pochi clic, verrà solo lasciato "Legare" i suoi controller in modo che siano individuati dall'AH101. È di nuovo un file estrema semplicità, poiché è solo necessario premere il pulsante Windows (TEST - Acer Windows Mixed Reality AH101: il visore VR facile da usare, ma difficile da apprezzare) controllori. Infine, passiamo a ultimi aggiustamenti visivi e connessione auricolare per godersi finalmente il suo visore VR. Per quanto riguarda la rilevazione dell'ambiente, esso non necessita di sensori esterni. La funzione a doppio taglio come vedremo più avanti.

Design ed ergonomia dell'Acer Windows Mixed Reality Headset AH101

TEST - Acer Windows Mixed Reality AH101: il visore VR facile da usare, ma difficile da apprezzare

Nel suo design, l'auricolare Acer si distingue direttamente da a colore molto più appariscente rispetto ai suoi concorrenti. Dove Oculus e altri Vive spesso scelgono un nero sobrio, ecco un file blu molto brillante che viene offerto. Un aspetto che potrebbe non piacere a tutti, ma che offre a reso meno austero rispetto ad altre gamme. Tuttavia, la sua forma è non il più adatto per un comodo utilizzo a lungo termine. Più pesante davanti che dietro, ci vediamo obbligati stringere il casco più che ragione in modo che non si muova. Rapidamente spiacevole, questo difetto diventa davvero fastidioso dopo un uso prolungato.


TEST - Acer Windows Mixed Reality AH101: il visore VR facile da usare, ma difficile da apprezzare

Tra questi stessi difetti di costruzione, troviamo in particolare la schiuma dovrebbe rendere l'esperienza più piacevole. Se questo è il caso di sessioni brevi, l'irritazione arriva dopo meno di un'ora di utilizzo. La colpa di a materiale di bassa qualità (la schiuma non si è tenuta in posizione) solo scarso fissaggio dell'oggetto sulla testa.


Siamo d'altra parte piacevolmente sorpreso dalla libertà di movimento offerto dal casco. È abbastanza leggero e non affatica il collo o le spalle. Come indicato sopra, ha solo pochissimi cavi. Non c'è quindi il rischio di inciampare o di essere imbarazzati a metà partita. Va anche notato la possibilità di alza la visiera piuttosto che l'intero casco. Un punto molto positivo se non ha causato una grande mancanza di stabilitàPeccato anche che l'audio non sia integrato e che devi collegare cuffie o auricolari per goderti il ​​suono.

TEST - Acer Windows Mixed Reality AH101: il visore VR facile da usare, ma difficile da apprezzare

Controller laterali, nessuna lamentela sul prodotto da Acer. Se il "cerchio dei sensori" è un po 'grande rispetto al resto, i controller lo sono comunque molto leggero. Dopo altre sessioni di gioco, non avvertiamo una particolare stanchezza nessuna irritazione alle mani. Possiamo anche dire che questi controller lo sono piuttosto carina una volta accese, un po 'come ghirlande a portata di mano. Se i joystick meno rigidi sarebbero stati apprezzati, loro rispondere bene ai comandi, come il resto dei pulsanti. Non si nota nessuna grande differenza rispetto alla concorrenza, ma l'efficienza è la stessa.


Caratteristiche e prestazioni delle cuffie per realtà virtuale AH101

TEST - Acer Windows Mixed Reality AH101: il visore VR facile da usare, ma difficile da apprezzare

Dove spicca direttamente l'Acer Windows Mixed Reality è nel suo sistema di sensori integrato nel casco. Nessuna telecamera da posizionare qui intorno: tutto accade nella tua testa. Sapendo questo, la il riconoscimento del movimento è davvero impressionante. Anche nei giochi che prevedevano movimenti ampi e veloci, i controller venivano comunque rilevati. Le mani erano perfettamente trascritto nello spazio, nonché con prodotti che utilizzano dispositivi esterni.


Questa assenza, tuttavia, impedisce definire un'area di gioco esatta. Così, la creazione di Acer aveva grande difficoltà a orientarsi in una stanza troppo grande. Ad esempio, sarà impossibile per te evitare i proiettili, poiché il casco non sarà in grado di sapere dove ti trovi nello spazio. Se stiamo parlando di un "problema da uomo ricco" qui, ti consigliamo di farlo non essere in una stanza troppo grande. Tuttavia, notiamo la possibilità di selezionare un modo di giocare, seduto o in piedi. Un'opzione che non sembra così incredibile, ma che lo consente semplifica la tua vita al momento del lancio.

TEST - Acer Windows Mixed Reality AH101: il visore VR facile da usare, ma difficile da apprezzare

Dal lato dell'immagine, siamo già molto meno colpiti. Sulla carta, l'Acer Windows Mixed Reality promette cose belle con il suo Schermi LCD 1 x 440 px per occhio. Un'alta definizione quella supera la concorrenza, ma con a campo visivo di soli 100 °. Potresti pensare che il risultato non sarebbe molto più basso, ma sarebbe sbagliato. In effetti, ci ritroviamo con ambienti che possono diventare particolarmente sfocato, soprattutto in pieno movimento. Alla fine, l'immagine non è la peggiore sul mercato, ma lo è molto deludente rispetto a quanto ci si sarebbe aspettati dal dispositivo. Notiamo inoltre che, nonostante una pratica rispettosa, due pixel morti sono riusciti a farsi strada sullo schermo. Quindi possiamo porsi domande sulla resistenza del casco, soprattutto se viene utilizzato a lungo.

Le cuffie Acer Windows Mixed Reality contro la concorrenza

TEST - Acer Windows Mixed Reality AH101: il visore VR facile da usare, ma difficile da apprezzare

Per iniziare a parlare di concorrenza, dobbiamo affrontare i due colossi della realtà virtuale: l'HTC Vive e l'Oculus Rift. Per quanto riguarda il primo, l'Acer Windows Mixed Reality va con due vantaggi pulito: il prezzo e i cavi. Anche se richiede meno soldi di prima, il casco si avvicina ancora ai 700 euro. La sua installazione è anche più complesso e richiede la navigazione tra i fili, con il rischio di inciampare l'uno sull'altro. In cambio di questi piccoli inconvenienti, il Vive offre la migliore esperienza sul mercato. Sia nel suo precisione dei movimenti o nel suo Immagine, è uguale / superiore a ciò che offre il prodotto Acer.

TEST - Acer Windows Mixed Reality AH101: il visore VR facile da usare, ma difficile da apprezzare

Sul lato Oculus Rift, possiamo fare la stessa cosa del vicino sopra: immagine migliore e precisione almeno equivalente. Tuttavia, prezzo chiaramente non è la stessa da noi qui si avvicina a quello di AH101. Ci sono anche controller più piccolima senza riconoscimento del movimento. Dove si distingue Oculus è con l'integrazione di un auricolare audio di buona qualità, assente dalla concorrenza. Può anche essere rimosso se preferisci usarne un altro.

Impossibile infine evitare lo scontro tra la creazione di Acer e altri auricolari Windows Mixed Reality. Sebbene ognuno abbia delle specificità, ci sono comunque somiglianze importanti in tutti. Il comfort è la caratteristica principale di queste macchine, con a archetto sempre facilmente regolabile. Per Asus (449 €) o Lenovo (449 €), è soprattutto la freschezza che è sotto i riflettori. Il primo utilizza un file superficie antibatterica per evitare di sudare, mentre il secondo ne approfitta molti fan. Il Dell Visor (510 €) vuole essere prima estetica e offre a design più sofisticato e pratico di Acer. Infine, HP Windows Mixed Reality (399 €) è sia il più economico e più solido dalla gamma.

Conclusione

TEST - Acer Windows Mixed Reality AH101: il visore VR facile da usare, ma difficile da apprezzare

Le Acer Windows Mixed Reality AH101 in teoria offre moltoma non riesce a mantenere tutte le promesse. Se il leggerezza del casco e dei suoi controllori prima di tutto offre un'esperienza confortevole, la sua schiuma rovina tutto. Mentre ha un file visiera quasi indipendente, il mancanza di stabilità che provoca annulla i suoi punti di forza. Stessa osservazione per materiali di qualità medio-bassa che non rende omaggio all'esperienza promessa. Tuttavia, è facilità di installazione e numero di cavi ridotto all'estremo sono molto piacevoli, soprattutto per un dilettante. Finiamo con un file visore VR praticamente pronto per l'uso quando lo tiri fuori dalla scatola. Peccato che non riusciamo a trovare nessun audio integrato per completare il tutto.

Lato sensore, la creazione di Acer è molto impressionante con tracciamento preciso del movimento senza telecamere esterne. Il livello è sufficiente per competere con la concorrenza, con meno risorse. Sia in azione, con ampi movimenti o meno, le mani sono sempre posizionate esattamente. Siamo comunque delusi dallo schermo, lui che sembrava offrire molto. Se la risoluzione è superiore a quella che si fa altrove, l'angolo ridotto alla fine offre solo immagini in movimento sfocate. Senza arrivare al punto di essere illeggibile, l'azione a volte diventa confusa e delude le aspettative.

Punti positivi

  • Riconoscimento del movimento molto preciso (senza telecamere esterne)
  • Installazione semplice e veloce
  • Pochi cavi

Punti negativi

  • Nessuna cuffia integrata
  • Una mancanza di comfort a medio e lungo termine
  • Un'immagine che tende a sbavare durante il movimento
  • Una visiera che impedisce una buona stabilità
  • Materiali di qualità discutibile
  • Numerosi insetti nelle stanze troppo grandi

notazione

4.8

Installazione : Senza dubbio il punto di forza di questo prodotto. Con solo 2 cavi (HDMI e USB), basta collegarli a un PC per avviare l'installazione. Dopo alcune manipolazioni, ci ritroviamo con un casco pronto per essere utilizzato, senza bisogno di telecamere esterne. Una facilità di preparazione che si trova raramente.

Design ed Ergonomia : Se ha delle buone idee, Acer WMR ha problemi a usarle. La schiuma protettiva è la benvenuta, finché non ti rendi conto che irrita più di ogni altra cosa. Se le leve e l'auricolare sono abbastanza leggeri, il peso di quest'ultimo è mal distribuito e spinge a stringere l'archetto più che ragione. Se il disagio non è troppo presente durante le sessioni brevi, c'è non appena l'esperienza dura un po '.

Caratteristiche : Se Acer sbaglia il colpo in un punto, è lì. La visiera diventa un vero e proprio peso fin dalle prime prove. Partendo da un buon feeling, la possibilità di sollevarlo rende tutto instabile e poco piacevole da indossare. In una stanza grande, diventa assolutamente impossibile utilizzare determinate applicazioni. Il casco tende a perdere di vista la nostra presenza nello spazio quando non siamo tra 4 pareti.

spettacoli : Il casco offre una performance da vero montagne russe. Da un lato, possiamo solo salutare la sua capacità di seguire i movimenti solo con i sensori che indossa, senza telecamere esterne. D'altra parte, i suoi schermi non mantengono la loro promessa. L'immagine tende a sbavare non appena si intende che un movimento sia un po 'troppo brusco. Anche l'assenza di audio è un punto nero da tenere in considerazione

Rapporto qualità / prezzo : A 449 euro, eviteremo di prendere l'Acer WMR. Se ha determinate qualità, possiamo trovare un Oculus Rift molto migliore a un prezzo equivalente. Saremo più tentati da promozioni intorno ai 250 euro, più rappresentative della qualità del dispositivo

(voti)

Aggiungi un commento di TEST - Acer Windows Mixed Reality AH101: il visore VR facile da usare, ma difficile da apprezzare
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.

End of content

No more pages to load