[Test] Brother's AirScouter: realtà aumentata offerta ai professionisti

Chi sono io
Steven L. Kent
@stevenlkent
Autore e riferimenti

sommario

  • Design ed ergonomia degli occhiali AirScouter
  • Utilizzo degli occhiali AirScouter
  • L'AirScouter contro la concorrenza
  • Conclusione sugli occhiali AirScouter
    • 3.5

Marca: Fratello
categoria: Occhiali per realtà aumentata
login: HDMI
Compatibilità: Tablet, smartphone e computer
Prezzo : Circa 1600 €
Disponibilità: Disponibile
Testato con: Asus S550C
Acquista gli occhiali Brother AirScouter:


Design ed ergonomia degli occhiali AirScouter

Dalla presa del dispositivo, il suo design cattura lo sguardo. I fan dei manga vedranno una replica quasi perfetta degli Scouteur presenti sui Sayans nel manga cult Dragon Ball Z. Se scegli di restare serio, il set di occhiali grigi conferisce un insieme coerente al dispositivo. Anche se quest'ultimo rimane troppo classico.


D'altra parte, la forma degli occhiali sembra fuorviante per l'installazione sull'occipite dell'utente. Infatti, la sua "fascia" laterale suggerisce che il dispositivo dovrebbe essere posizionato verticalmente con i rami dietro le orecchie.. Tuttavia, gli occhiali devono essere indossati verticalmente per sfruttare appieno l'interfaccia oculare. Gli occhiali possono anche adattarsi a ogni persona cambiando l'angolazione dello specchio di visualizzazione.

Sulla testa, grazie a tre imbottiture poste dove il casco viene a contatto con la pelle, il dispositivo rimane comodo una volta installato. Anche se il fatto che lo specchio debba essere posizionato su un occhio risulta a volte fastidioso e problematico. D'altra parte, la proliferazione di cavi necessari per l'utilizzo del dispositivo risulta essere un punto debole.

Inoltre, il dispositivo dispone di una scatola di interfaccia in cui sono collegati diversi elementi. Noi troviamo prima di tutto la porta per ricaricare il dispositivo dalla rete, la presa per utilizzare una batteria esterna, la porta per collegare gli occhiali e infine quella per installare il cavo HDMI.



Utilizzo degli occhiali AirScouter

Prima di tutto, gli occhiali AirScouter dipendono esclusivamente da altri oggetti. Infatti, per un utilizzo ottimale del dispositivo, gli occhiali devono essere collegati tramite un cavo HDMI ad altri dispositivi come smartphone, PC o tablet.. Una volta installato, puoi sfruttare appieno il dispositivo. Alcuni utenti usano anche gli occhiali per pilota e visualizza i loro droni. Se il nostro team non è stato in grado di testare questo aspetto dell'utilizzo, il feedback delle persone che hanno provato questa funzione è generalmente positivo.

Molto rapidamente, sorge un problema: la risoluzione di 720p nonostante l'interfaccia a schermo piccolo disponibile. In effetti, il fatto è che questa risoluzione troppo alta può essere posizionata solo su un occhio e rovina il tutto. Inoltre, il fatto di non utilizzare un occhio significa che l'utente non può sfruttare appieno ciò che viene visualizzato. Pertanto, l'utente non può realmente interagire con il contenuto di ciò che sta visualizzando. Anche regolando la lunghezza focale del riflesso, l'immagine proiettata sulla retina non viene completamente trascritta.

L'interesse principale dell'oggetto è quello di poter godere di contenuti video mentre si fanno altre cose. In questo modo il video viene visualizzato tramite l'interfaccia dello specchio situata sull'appendice del dispositivo posta davanti al tuo occhio. Il cavo avendo una lunghezza massima di due metri si ha relativa libertà di movimento.

Per quanto riguarda l'autonomia totale del dispositivo, si arriva a circa 4 ore. Sebbene il tempo di funzionamento del dispositivo possa essere esteso tramite una batteria esterna, non può essere caricato se non da una presa CA. Gli occhiali sono comunque dotati di una batteria agli Ioni di Litio che ottimizza l'autonomia del dispositivo.



L'AirScouter contro la concorrenza

La concorrenza per gli occhiali a realtà aumentata è feroce in questi giorni. È quindi immediatamente necessario togliere gli Hololens dal confronto, perché la differenza con gli occhiali AirScouter. D'altra parte, è più facile confrontare quest'ultimo con gli occhiali Epson Moverio BT-300.

In primo luogo, nel design di entrambi i dispositivi, gli occhiali Epson sembrano effettivamente occhiali veri. Ciò ne facilita l'utilizzo oltre che la loro installazione sulla testa della persona. L'Epson è molto leggero: solo 72 g contro 300 g per l'AirScouter che ne semplifica ancora il design e l'ergonomia. Quest'ultimo ha un design così grezzo che non è paragonabile al suo concorrente.

Quando si tratta di funzionalità, è chiaro che anche in questo caso Epson Moverio supera di gran lunga l'AirScouter. Infatti, il dispositivo ha un menu per visualizzare programmi esclusivi in ​​realtà aumentata a differenza degli occhiali Brother che sono solo un'interfaccia in cui è possibile guardare i programmi tramite altri dispositivi. Anche se il menu dell'applicazione è molto povero, offre comunque più garanzie rispetto agli AirScouter Goggles.

Per quanto riguarda la risoluzione degli occhiali, il livello di prestazioni è equivalente: 720p. Tuttavia, la dimensione dello schermo è radicalmente diversa. Si Gli occhiali AirScouter proiettano i programmi sull'occhio, il dispositivo Epson proietta le immagini su entrambe le lenti e offre quindi un'area di visualizzazione più ampia.

Conclusione sugli occhiali AirScouter

Alla luce di questo test, sembra ovvio che gli occhiali Brother AirScouter non siano ancora adatti alla vendita al grande pubblico. Il dispositivo è destinato, per il momento, ad un uso professionale. Innanzitutto per la connettività HDMI, che rende molto limitato l'utilizzo degli occhiali. Inoltre, il fatto è che il dispositivo non è efficiente in termini di utilizzo poiché non possiamo interagire con i programmi guardati. Il fatto è che l'interesse principale del dispositivo è quello di potersi muovere liberamente godendosi il suo programma. Eppure c'è ancora speranza per gli occhiali. Infatti, nel 2012 il direttore marketing e comunicazione di Brother France ha dichiarato di voler lavorare su un sistema in cui la nostra iride controllasse lo schermo. Ma per ora, se l'idea di base è buona, il dispositivo necessita ancora di molti miglioramenti.



Punti positivi

  • Un design piccolo e pratico per poterlo mettere in testa
  • Una comoda porta HDMI per adattarsi 

Punti negativi

  • Una visione dell'occhio è limitata
  • Libertà di movimento limitata da due metri di cavi
  • Mancanza di software di riproduzione che è dannoso per un dispositivo come questo

3.5

Design ed ergonomia: Il design degli occhiali AirScouter rimane abbastanza ordinario e anche se il dispositivo è abbastanza semplice da indossare, il set generale rimane troppo classico.


caratteristiche: La funzionalità del dispositivo risiede nella riproduzione di video tramite altri dispositivi come tablet o PC.


Uso: L'uso degli occhiali AirScouter rimane estremamente limitato sul lato domestico, possiamo usarli solo in dipendenza da altri dispositivi dotati di presa HDMI. Tuttavia, per alcuni dispositivi come i droni il dispositivo è efficace.


Rapporto qualità / prezzo: Un prezzo di circa 2000 euro ma destinato esclusivamente ad un uso professionale, che resta comunque riservato. La duplicazione può essere problematica per il pubblico in generale.


(voti)

Aggiungi un commento di [Test] Brother's AirScouter: realtà aumentata offerta ai professionisti
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.