[Test] Interessato: The Manor, l'esperienza horror essenziale su Gear VR

Chi sono io
Steven L. Kent
@stevenlkent
Autore e riferimenti

sommario

  • Scenario da Affetto: The Manor
  • Gameplay in Affected: The Manor
  • Maestri della grafica e della colonna sonora horror
  • Comfort visivo negli interessati: The Manor
  • Conclusione sull'argomento: The Manor
    • Punti buoni
    • Punti negativi

Durata della vita: 20 minuti
Giocatori: 1 giocatore
Data di rilascio: 15 aprile 2017
Prezzo: € 2.99
Sviluppatore: Twisted Pixel Games
Genere: Horror
Forme di piastre: Samsung Gear



Interessato: The Manor può essere acquistato qui

Scenario da Affetto: The Manor

Nei venti minuti di gioco disponibili sull'esperienza, il giocatore non ha idea del perché si trovi in ​​questa villa e di cosa stia succedendo lì.

Gameplay in Affected: The Manor

La qualità di Affected si basa tra le altre cose sulla sua semplicità. Grazie al Gear Controller è possibile controllare tutto: sia i tuoi passi, ma anche la tua visione. Tramite il grilletto, il giocatore può muoversi all'interno del contenuto con un ritmo di passi molto lento.

L'altro aspetto dell'utilizzo del Gear Controller è la possibilità di utilizzare una torcia per illuminare il tuo viaggio.. Questo servirà come argomento più avanti nel test, poiché questi elementi tendono a creare un formidabile stato di tensione nella storia.

Infine, per quanto riguarda lo spazio in cui il giocatore si evolve durante l'esperienza, è molto semplice. I percorsi tracciati per esso sono molto evidenti. Non appena avanzi, le porte si aprono, il che significa che ci sono diversi percorsi alternativi per la villa con finali diversi (se sei abbastanza coraggioso). Inoltre, per poter navigare nel percorso, devi girare la testa da una parte o dall'altra.



Maestri della grafica e della colonna sonora horror

Tutti i più grandi registi dell'horror lo sanno: nascosto è molto più spaventoso di quanto esposto. Così, durante l'esperienza, il gioco fatica a creare una tensione palpabile. Per questo, tutte le procedure sono buone: false paure, cigolii udibili in lontananza o persino giochi di luce.

Ecco perché l'aggiunta del Gear Controller risulta essere un punto decisivo dell'esperienza. Essere in grado di puntare una torcia in un punto specifico nell'oscurità crea tensione nel giocatore. Inoltre, la torcia non è un'arma, l'impotenza del giocatore è totale.

In questo senso, Affected: The Manor, dovrebbe essere giocato con delle buone cuffie. È essenziale giocarci, per vivere un'esperienza ottimale nell'horror. Fin dall'inizio, il silenzio assordante della villa crea una tensione notevole.

Durante l'esperienza, il gioco manterrà questa tensione attraverso un cocktail di suoni accuratamente bilanciati. Dallo scricchiolio delle porte sentito in lontananza o anche dalle grida dei bambini che scandiscono il tuo viaggio. Tutti questi elementi aggiunti al fatto che la grafica è di eccellente fattura, rendono Affected: The Manor sia terrificante che bello.

Comfort visivo negli interessati: The Manor

Dopo aver spiegato questa atmosfera accattivante, è ovvio che il comfort visivo dell'esperienza deve essere ottimale. Una volta che l'auricolare Samsung è posizionato sull'occipite, il comfort è eccellente. Il lavoro sulle trame è impeccabile per mantenere un'atmosfera coerente. Di conseguenza, il giocatore non lascia l'atmosfera terrificante del programma.


Come spiegato in precedenza, la modalità di movimento molto lenta realizzata per rendere il giocatore impotente agli eventi che lo circondano contribuisce al comfort visivo. Quindi, non c'è rischio di "affrettare" l'avventura per rovinare l'esperienza. Anche durante sequenze terrificanti, l'immagine rimane nitida nonostante gli spaventi del giocatore.


Conclusione sull'argomento: The Manor

Cosa possiamo ricordare di Affected: The Manor? Come il suo fratello maggiore su Oculus, l'esperienza su Gear VR rimane nel tono terrificante della serie. Il passaggio a Samsung Gear è impeccabile, prima di tutto in termini di giocabilità. Tuttavia, il punto culminante dell'esperienza come nelle altre versioni della piattaforma rimane la sua atmosfera grafica e sonora. L'intero contenuto è fatto per terrorizzarti in molti modi. D'altra parte, il problema principale di Affected rimane la sua durata, che è estremamente limitata: circa 15 minuti per i più coraggiosi. Per concludere, Affected: The Manor è un must su Samsung Gear.


Punti buoni

  • L'atmosfera all'interno dell'esperienza è decisiva per il giocatore in termini di grafica e colonna sonora
  • Interazioni semplici ed efficaci per l'utente
  • Un'ottima esperienza horror per dilettanti

Punti negativi

  • Una durata di vita molto breve e dannosa
  • Una situazione a metà tra esperienza e videogiochi

8.3

Scenario: Come con altre esperienze di gioco, la storia di Affected è quasi inesistente e il giocatore desideroso di saperne di più sulla storia rimane affamato.



Giocabilità: Interessato: essendo The Manor un'esperienza orribile, il gameplay rimane limitato. È possibile avanzare e illuminare tramite la torcia.


Grafica: La grafica dei contenuti è molto ben realizzata, è infatti necessario creare un'atmosfera che sia al tempo stesso tesa e spaventosa.


Colonna sonora: La colonna sonora di Affected è lavorata anche con cipolline, niente musiche ma suoni terrificanti che spaventeranno più di uno.


Tutta la vita : Solo dieci ore di gioco per i più coraggiosi che andranno alla fine dell'avventura ma per 40 € è comunque un peccato non averne un po 'di più.

Comfort visivo: Il comfort visivo durante l'esperienza è ottimale e serve esclusivamente per l'atmosfera horror.


(voti)

Aggiungi un commento di [Test] Interessato: The Manor, l'esperienza horror essenziale su Gear VR
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.