Un restyling per il busto di Akhenaton con gli Hololens

Chi sono io
Adriana Gil
@adrianagil
Autore e riferimenti

sommario

  • Il busto di Akhenaton ricostruito con l'aiuto di Holoforge Interactive
  • Un concetto facilmente duplicabile

Se hai già fatto tappa al Louvre, il punto in comune tra la maggior parte delle opere antiche è nei colori. O meglio l'assenza di questi. Il tempo che passa ha fatto il suo lavoro. Il Centro Nazionale per la Ricerca Scientifica (CNRS) offre ora un'esperienza innovativa grazie agli Hololens. Facciamo il punto.



Il busto di Akhenaton ricostruito con l'aiuto di Holoforge Interactive

È un'esperienza che dovrebbe deliziare gli amanti dell'antico Egitto. Il busto di Akhenaton riacquista colore grazie a un progetto realizzato in realtà aumentata dal CNRS. Conservato a Berlino, è stato sottoposto ai lavori della società bordolese Holoforge. L'obiettivo? Ricrearlo com'era originariamente.

I visitatori equipaggiati con un casco Hololens possono quindi esamina la ricostruzione, confronta con il pezzo conservato nel museo e osserva le differenze di colori, forme e decorazioni.

Un concetto facilmente duplicabile

È impossibile, vedendo questo progetto CNRS, non pensare a Histopad o Timescope. Ma lavoriamo qui su una scala completamente diversa concentrandoci su un oggetto specifico e non su un intero luogo.. Tuttavia, se il CNRS considera questo esperimento conclusivo, potrebbe essere ripetuto. Quindi, si potrebbe benissimo immaginare di muoversi in un museo o in una mostra e scoprire molti pezzi come erano originariamente. Cosa dare un lifting alla Storia!





Aggiungi un commento di Un restyling per il busto di Akhenaton con gli Hololens
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.