Una sorprendente esperienza di pre-morte nella realtà virtuale

Chi sono io
Alejandro Crespo Martínez
@alejandrocrespomartinez
Autore e riferimenti

sommario

  • Un'esperienza di pre-morte che rimuove la paura di morire
  • L'esperienza di pre-morte nella realtà virtuale
  • Decorportation nella realtà virtuale
  • I risultati dell'esperienza di pre-morte nella realtà virtuale
  • Risultati VR vicini a sondaggi di persone che hanno avuto una vera esperienza di pre-morte

Molte persone che sono state dichiarate clinicamente morte da un medico (solitamente dopo un arresto cardiaco di pochi minuti) e che sono tornate in vita hanno raccontato di aver avuto un'esperienza inquietante. Questa esperienza chiamata Near Death Experience (NDE) ha cambiato le persone che l'hanno vissuta. Non avevano più paura di morire e divennero più empatici e generosi. È basato sulle fasi delle testimonianze di persone dichiarate morte e tornate in vita che lo scienziato Mel Slater ha sviluppato il suo esperimento nella realtà virtuale.



Un'esperienza di pre-morte che rimuove la paura di morire

Un gran numero di persone che sono state dichiarate clinicamente morte dicono di aver sentito che stavano uscendo dal loro corpo e fluttuavano sopra il loro involucro carnale come se fossero osservatori della scena che si svolgeva davanti ai loro occhi.. Spesso ci volle un po 'prima che si rendessero conto che il corpo sotto di loro era il loro involucro carnale. Hanno poi guardato la scena dall'alto totalmente distaccati da ogni paura, dolore e terrore.

Testimoni di tale esperienza raccontano poi di aver visto le loro vite scorrere davanti ai loro occhi come un film accelerato e riesaminano scene del loro passato. Sono stati poi proiettati in un tunnel di luce bianca dove regna una profonda sensazione di amore, pace e benessere.. Hanno poi incontrato i cari defunti che erano in una sorta di alone di luce e apparivano splendenti e pieni di amore. Tuttavia, l'esperienza si è conclusa lì poiché all'improvviso hanno avuto la sensazione di tornare improvvisamente al loro corpo resuscitato. Questa esperienza, vissuta da molte, molte persone in tutto il pianeta e con religioni totalmente diverse, è sempre simile e chiamata esperienza di pre-morte o NDE. Questa esperienza travolgente cambia per sempre coloro che l'hanno vissuta e perdono ogni nozione di paura della morte e diventano, inoltre, persone migliori, più empatiche e più generose..



L'esperienza di pre-morte nella realtà virtuale

Il ricercatore britannico Mel Slater ha deciso di riprodurre parzialmente questo esperimento con porcellini d'India usando la realtà virtuale per vedere se gli stessi sperimentatori hanno perso la nozione di paura della morte.. Inoltre, ha realizzato un progetto utilizzando un visore per realtà virtuale Oculus Rift e vari dispositivi in ​​grado di stimolare, tramite vibrazioni, alcuni punti strategici del corpo. Stai tranquillo, le cavie non morirebbero per tornare in vita.

Le cavie sono state invitate, prima a indossare le cuffie per la realtà virtuale, a sedersi comodamente su una sedia. Una volta collegati i dispositivi di stimolazione, lo sperimentatore è stato invitato, dal programma di realtà virtuale progettato per l'esperienza, a prendere coscienza del proprio avatar ea sentire il proprio corpo attraverso il proprio avatar.. Sono stati proposti diversi esercizi in modo che diventino consapevoli del proprio corpo fisico e della posizione in cui si trovano.

Decorportation nella realtà virtuale

È dopo questa prima fase di consapevolezza del proprio corpo attraverso l'avatar che la persona morirà virtualmente. La cavia ha poi visto cambiare il suo punto di vista sulla scena come se fosse uscito dal corpo per fluttuare nella stanza.. Tutta la stimolazione fisica è stata quindi rimossa, riproducendo abbastanza fedelmente le esperienze delle navi decorative descritte da coloro che hanno avuto una vera esperienza di pre-morte.

L'esperimento condotto dal ricercatore è particolarmente riuscito in quanto la maggior parte delle cavie ha affermato di aver sentito una vera sensazione di separazione dal proprio corpo fisico e di aver osservato il proprio avatar come se avessero davvero vissuto un'esperienza di pre-morte e decorazioni di navi.



I risultati dell'esperienza di pre-morte nella realtà virtuale

Per il momento, trentadue porcellini d'India hanno provato l'esperimento di pre-morte in realtà virtuale condotto dallo scienziato britannico. 16 di loro facevano parte di un gruppo di controllo e non sono passati attraverso la parte decorportation dell'esperienza VR per poter confrontare correttamente i risultati. Gli sperimentatori sono stati quindi interrogati subito dopo l'esperimento. Sono state poste diverse domande sulla loro religione, se avessero vissuto fisicamente un'esperienza credibile di sproporzione, il loro sentimento e se questa esperienza li avesse cambiati, in particolare sulla questione della paura della morte..


I risultati raccolti da questo esperimento sono piuttosto inquietanti e incoraggianti. In effeti, le persone del gruppo di porcellini d'India che avevano vissuto l'esperienza di decorare le navi e di essere quasi morte nella realtà virtuale hanno detto che ora hanno meno paura di morire di quelli che non l'avevano sperimentato. Il ricercatore ha anche notato che essere ateo o credente non ha in alcun modo influenzato i risultati dello studio.


Risultati VR vicini a sondaggi di persone che hanno avuto una vera esperienza di pre-morte

Alla fine, i risultati ottenuti grazie all'esperienza di decor navi in ​​realtà virtuale sono abbastanza vicini ai rilievi effettuati con persone che hanno vissuto una reale esperienza di premorte, almeno sull'aspetto riguardante la paura di morire.

Primi risultati quindi molto incoraggianti, ma da confermare. Inoltre, il team di Mel Slater continuerà l'esperimento su un numero maggiore di porcellini d'India al fine di ottenere risultati molto più fini e scientificamente rilevanti.



Aggiungi un commento di Una sorprendente esperienza di pre-morte nella realtà virtuale
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.