ZEISS e Deutsche Telekom passano alla realtà aumentata

Chi sono io
Michael Naimark
@michaelnaimark
Autore e riferimenti

sommario

  • Intel è già entrata nel mercato AR

Il produttore di vetro ZEISS e il suo nuovo partner Deutsche Telekom hanno creato insieme una joint venture. Condiviso in 50% da entrambe le parti, si chiama Tooz Technologies. Il suo primo prototipo di occhiali era stato presentato al CES 2016. Il progetto sembrava abbandonato prima di averlo notizie dell'8 febbraio. Le due società hanno annunciato che stanno lavorando al loro prossimo prototipo.



Gli occhiali dovrebbero essere simile agli occhiali tradizionali con un peso equivalente. L'obiettivo è contrastare il fallimento dei Google Glass con un modello più leggero e discreto. Un prisma quasi invisibile consente di proiettare un'immagine sul vetro degli occhiali collegati. Per ora Tooz Technology non ha ancora svelato alcuna tecnologia.

Intel è già entrata nel mercato AR

Il giorno prima di questo annuncio, Intel aveva anche presentato i suoi primi occhiali intelligenti, gli Intel Vaunt. La volontà del produttore del processore è simile a quella di ZEISS e Deutsch Telekom. Realizzare semplici occhiali collegati, compatto e soprattutto leggero. Intel utilizza un laser per riflettere l'immagine fuori dall'obiettivo e quindi essere proiettata nell'occhio. La tecnologia è molto sicura e non rischia di danneggiare il bulbo oculare. Questo è lo stesso utilizzato nel riconoscimento facciale di iPhone X.


Sono state svelate le prime funzionalità come visualizzazione del calendario, notifiche di base o recensioni di ristoranti dal vivo. Intel specifica che non vuole essere particolarmente invadente per non rischiare lo stesso divieto di Google Glass. È inoltre possibile visualizzare il contenuto delle applicazioni di streaming cloud.




Aggiungi un commento di ZEISS e Deutsche Telekom passano alla realtà aumentata
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.