Apple - L'azienda americana entrerà presto nella realtà aumentata

Chi sono io
Tere Vida Mombiela
@terevidamombiela
Autore e riferimenti

sommario

  • Ritardo per il gigante americano
  • Numeri che parlano per Apple

Uno studio pubblicato lo scorso martedì conferma la volontà di Apple di mettersi al passo ed entrare nel mercato della realtà virtuale e aumentata.

Ritardo per il gigante americano

L'iPhone, questo prodotto il cui design ed ergonomia hanno notevolmente contribuito alla diffusione degli smartphone. In anticipo sui tempi durante queste prime iterazioni, è chiaro che accaniti concorrenti sono entrati nel mercato. L'egemonia è finita. La maggior parte degli specialisti concorda sul fatto che la realtà virtuale e la realtà aumentata sono le tecnologie del futuro. Le grandi aziende non sono rimaste sorde e hanno iniziato a investire massicciamente in questo settore. Il marchio della mela è rimasto indietro. Non ha ancora il suo visore VR, ad esempio, sebbene Samsung abbia da tempo offerto il Samsung Gear VR e Google si stia preparando a rilasciare il suo Daydream, sulla base del successo del suo Cardboard. La banca d'affari americana, Piper Jaffray, rivela alcuni dati che testimoniano una cosa: Apple è determinata a mettersi al passo.



L'iPhone dovrebbe ancora avere un futuro brillante davanti a sé. Sembra che per accompagnare il suo prodotto e rimanere all'avanguardia della tecnologia, Apple abbia deciso di interessarsi alla realtà virtuale. Con il Samsung Gear VR e il prossimo Daydream, il colosso americano non può più ignorare i progressi di queste nuove tecnologie, che sono realtà aumentata e realtà virtuale. Questa intuizione è confermata da Gene Munster, analista di Piper Jaffray. Secondo lui, i recenti investimenti di Apple indicano chiaramente il desiderio che il marchio entri nel mercato.


Tim Cook, CEO dell'azienda, non è avaro di complimenti quando discute la possibilità di introdurre queste tecnologie nei suoi smartphone. Tuttavia, alcuni investitori stanno iniziando a chiedersi quando Apple agirà. Finora, solo poche voci e speculazioni lasciano prevedere un possibile ingresso del marchio di mele in questo mercato in crescita e prolifico. L'imprenditore ha recentemente affermato le seguenti parole: "Stiamo rendendo la realtà aumentata una priorità a lungo termine, crediamo che possa portare molte cose ai consumatori e grandi opportunità di business".


Numeri che parlano per Apple

Attualmente, non esiste una vera piattaforma per accedere efficacemente a questa tecnologia sugli smartphone. In effetti, ci sono pochissimi dispositivi di realtà aumentata sul mercato. Solo Hololens di Microsoft è oggi in grado di offrire una soddisfacente esperienza AR ed è autosufficiente.. Nessun altro dispositivo è necessario per far funzionare la macchina. Gli smartphone hanno, per il momento, solo un ruolo aneddotico nella realtà aumentata.

Ma questa era dovrebbe cambiare. In effetti, Tim Cook non è l'unico grande leader interessato all'AR. Mark Zuckerberg, fondatore di Facebook, il grande rivale del marchio Apple, mostra anche un vivo interesse per queste nuove tecnologie. Gene Munster afferma addirittura che "Apple potrebbe fare affidamento sull'iPhone per innovare intorno alla realtà aumentata". La banca d'affari è stata recentemente molto attiva nella realtà virtuale e aumentata. La maggior parte delle sue previsioni tendono a avverarsi. Le grandi aziende stanno investendo sempre di più in tecnologie avanzate. Piper Jaffray ha analizzato i dati di reclutamento su LinkedIn e ha scoperto che alle aziende piace Microsoft, Google, Intel e Apple hanno riunito team specializzati in realtà aumentata durante quest'ultimo annoe. I dati divulgati ci danno una chiara panoramica delle novità a venire:


• Microsoft ha più di 524 dipendenti che lavorano su AR, il 38% in più rispetto allo scorso anno.
• Google ha 340 dipendenti dedicati alla realtà aumentata, il 59% in più rispetto allo scorso anno.
• Intel ne ha 233. Questo è il doppio rispetto allo scorso anno nello stesso periodo.
• Infine, Apple, la grande ritardataria, ne ha solo 218, solo il 18% in più rispetto allo scorso anno.




Il ritardo di Apple può essere spiegato dal fatto che l'azienda ha investito molto nel suo Project Titan (un'auto automatica che si guida da sola), così come nella realtà virtuale e mista. Ha anche speso più soldi di quanto ha ricevuto in tutte queste tecnologie, osserva Munster. Piper Jaffray prevede un aumento del 21% degli investimenti per il colosso americano, ovvero 10.4 miliardi di dollari, riducendo del 7% il fatturato annuo. In confronto, Google prevede di spendere 14 miliardi, contro i soli 5 miliardi da parte di Facebook. Apple sembra determinata a recuperare il ritardo per rimanere un modello di innovazione e non perdere il suo posto nel mercato della telefonia mobile.



Aggiungi un commento di Apple - L'azienda americana entrerà presto nella realtà aumentata
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.