VR mobile - Gear VR vs Daydream: Platform Wars

Chi sono io
Michael Naimark
@michaelnaimark
Autore e riferimenti

sommario

  • Google Daydream e Samsung Gear VR, i due leader nella realtà virtuale per dispositivi mobili
  • Il Gear VR, un auricolare più maturo del Daydream View
  • Surriscaldamento, il problema principale con la realtà virtuale mobile
  • Google sta recuperando terreno in termini di contenuti

Gli auricolari per realtà virtuale mobile costano meno degli auricolari per PC, ma il volume delle vendite è molto più alto. Il Il mercato delle cuffie VR è attualmente in gran parte dominato da Samsung, con il suo famoso Gear VR. In effetti, la realtà virtuale mobile è quella che democratizzerà questa tecnologia nei mesi a venire.



Google Daydream e Samsung Gear VR, i due leader nella realtà virtuale per dispositivi mobili

Le Il territorio della realtà virtuale mobile è attualmente condiviso tra due giganti tecnologici americani: Facebook e Google. Facebook, che gestisce la parte software del Samsung Gear VR, cerca di abbassare il più possibile il prezzo di accesso alla realtà virtuale, al fine di garantire il successo del suo progetto Social VR, senza compromettere la qualità dell'esperienza. Da parte sua, Google sta cercando di aprire la sua piattaforma Daydream al maggior numero di produttori di terze parti, al fine di inondare il mercato di cuffie VR per smartphone e affermarsi come Android nel mercato degli smartphone.

Ces due aziende cercano di attirare il maggior numero di sviluppatori di applicazioni sulle rispettive piattaforme. Per ora, gli unici smartphone compatibili con Google Daydream sono Google Pixel, Moto Z e ZTE Axon 7. Huawei Mate 9 Pro e Asus Zenfone AR completeranno presto la lista. Da parte sua, il Samsung Gear VR supporta solo gli smartphone di fascia alta di Samsung, inclusi Galaxy S6 e Galaxy S7. Entro la fine del 2017 dovrebbero esserci una mezza dozzina di smartphone Daydream-Ready e 2-4 nuovi smartphone compatibili con Gear VR.



Il Gear VR, un auricolare più maturo del Daydream View

Ognuna di queste piattaforme e i caschi che le accompagnano hanno vantaggi e svantaggi. Il Gear VR e Daydream View sono facili da configurare e utilizzare. Tuttavia, Daydream è più piacevole da configurare grazie all'integrazione degli account Google. Per scaricare applicazioni dall'Oculus Store di Gear VR, è necessario creare un nuovo account.

Quando si tratta di hardware, Gear VR filtra efficacemente la luce esterna. Questo non è il caso del Daydream, che a volte lascia entrare particelle di polvere. Più, il pulsante di accensione di Daydream View si trova nel posto sbagliato e i nuovi utenti tendono a premerlo inavvertitamente.

Gli due caschi si adattano comodamente alla forma della testa di chi lo indossa, ma Gear VR è più piacevole durante un uso prolungato. Il Daydram più flessibile è più adatto ai bambini piccoli. Per questo motivo, Google dovrebbe avere il vantaggio di distribuire le sue cuffie nelle scuole. La risorsa principale delle cuffie Google rimane il suo controller wireless con rilevamento del movimento. Nonostante una leggera latenza, questo accessorio migliora la sensazione di immersione rispetto al touchpad di Gear VR.

Surriscaldamento, il problema principale con la realtà virtuale mobile

Questi due dispositivi condividono un difetto deplorevole. Nel in caso di uso prolungato, questi caschi stanno affrontando un problema di surriscaldamento. Gli smartphone semplicemente non sono progettati per dissipare efficacemente il calore da un processore che funziona alla velocità richiesta per la realtà virtuale. Una volta in preda al surriscaldamento, Gear e Daydream sperimentano un problema di ritardo e inizia la nausea.



Questo è il principale difetto nella realtà virtuale mobile oggi. Nel futuro prossimo, questo difetto dovrebbe tuttavia essere corretto con l'arrivo di cuffie per realtà virtuale con processore e schermo integrati. Al CES 2017, Intel ha annunciato che avrebbe rilasciato un simile auricolare entro la fine dell'anno e Facebook afferma che sta sviluppando un dispositivo simile. Queste macchine di nuovo tipo dovrebbero gestire meglio la temperatura, ma anche offrire una migliore autonomia.


Google sta recuperando terreno in termini di contenuti


In termini di contenuti, Daydream non è ancora in concorrenza con il catalogo Gear VR. Tuttavia, nuove app vengono aggiunte molto frequentemente e Google potrebbe recuperare il ritardo entro la fine dell'anno.

In conclusione, il 2017 dovrebbe essere l'anno dell'ascesa della VR mobile. Samsung e Facebook ora hanno abbastanza esperienza per offrire un Gear VR veramente maturo e di successo, mentre Google sta aumentando le sue partnership e dovrebbe riuscire a rendere popolare Daydream. Insieme, le due piattaforme parteciperanno alla democratizzazione della realtà virtuale mobile e della realtà virtuale nel suo complesso.



Aggiungi un commento di VR mobile - Gear VR vs Daydream: Platform Wars
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.