Playstation VR - Recensione delle cuffie Sony

Chi sono io
Alejandro Crespo Martínez
@alejandrocrespomartinez
Autore e riferimenti

sommario

  • Novità in SONY
  • Miglioramenti tecnici
  • Morpheus in prova
  • Quasi totale immersione
  • Conclusione
  • notazione

Novità in SONY

SONY ha presentato un intero nuova versione del suo visore per realtà virtuale, la Playstation VR, durante la GDC 2015 (Game Developers Conference), incluso un design ridisegnato, di miglioramenti tecnici e nuova serie di demo per mostrare l'entità di tutti questi miglioramenti. L'azienda ha già avuto a che fare con Oculus Rift, con l'ultimo modello, il Crescent Bay, che ha ampliato i confini della tecnologia VR. Ma oltre al suo principale concorrente, la Playstation VR deve ora far fronte ha un nuovo concorrente: il Vive HTC da Valve.



Francamente, sia Sony che Valve offrono cuffie con estensione esperienza di gioco simile e hanno già una data di rilascio: rispettivamente ottobre 2016 et marzo 2016. Lo stesso non si può dire per Oculus Rift. I miglioramenti apportati da SONY dal 2014 alla prima versione delle sue cuffie, rendono la Playstation VR un serio contendente al trono.

Miglioramenti tecnici

Ora Playstation VR ha un file Schermo OLED più grande, di 5,7 pollici con una risoluzione di 1920 x 1080p. Sony ha anche esteso il Campo visivo di 100 gradi (che si avvicina al campo visivo umano), che consentirà quindi di godere di un un'esperienza di gioco più coinvolgente di prima. Durante il test del casco con la demo "Payday", non c'era nessuna sfocatura di movimento, anche quando dovevamo schivare i proiettili che passavano oltre le nostre orecchie muovendo la testa a tutta velocità.



Ciò è reso possibile dalla presenza di tre nuovi LED blu su questa nuova versione di Morpheus, portando il numero di questi LED a neuf (uno sul davanti e gli altri due sui lati) che prevedono buon monitoraggio a 360 gradi movimenti della testa.

Playstation VR è forse uno degli unici auricolari VR utilizzabili oggi sul mercato. Questo è ancora più vero con questo ultimo modello e il suo design raffinato chi può essere indossato comodamente. Questo modello è accendino rispetto al precedente (anche se non abbiamo ancora cifre precise), molto più comodo di questi due principali rivali. Per quanto riguarda lo schermo, ci assicuriamo che lo sia tiene conto delle montature delle grandi lenti per occhiali, che non è il caso di tutti i caschi.

Questa nuova Playstation VR sta sulla testa usandouna singola striscia con pulsante di apertura rapida, rendendo molto più facile l'adattamento o la rimozione quando hai finito di giocare. Il casco fa nessuna pressione sugli occhi o sul visoperché il peso è sulla schiena e sopra la testa, dove si trova la fascia, e sopra la fronte. Nota, tuttavia, che c'è un problema con l'appannamento dello schermo, ma questo non è specifico per Playstation VR, ma per tutti gli auricolari per realtà virtuale, quando vengono passati da una persona all'altra.

Altri miglioramenti, Sony ha anche aggiunto il Sistema audio 3D binaurale e Funzionalità dello schermo sociale che lo rendono anche possibile esperienza di gioco orientata ai social. Questa funzione consente a qualsiasi giocatore curioso di vedere esattamente cosa stai facendo nel tuo gioco, ad esempio uno spettatore. Ad esempio, vedere il tuo amico crivellato di proiettili (virtualmente) nella demo di.



Uno dei grandi punti di forza è che Sony ha risolto i problemi di latenza, salvandoti dalla cinetosi. Infatti, la latenza è stata ridotta a meno di 18 ms, che è circa la metà della latenza della precedente Playstation VR. Combina questa bassa latenza con un file frequenza di aggiornamento aumentata a 120 FPS, fornisce quindi un'esperienza visiva quasi paragonabile ai giochi per PS4 su un televisore.

Morpheus in prova

Sul lato dell'attrezzatura, a coppia di Playstation Move nelle mani così come la Playstation VR sulla testa. Immediatamente ci viene chiesto di sederci e siamo immersi in una stanza fumosa con un uomo piuttosto corpulento seduto di fronte.

Abbiamo iniziato a guardarci intorno, scoprendo il mondo in cui ci siamo immersi finché il nostro connazionale non ha catturato la nostra attenzione. Tenendo in mano una fiamma ossidrica, la persona ci chiede dove sia Serena mentre gira la fiamma nella nostra direzione. Torniamo in fondo al sedile istintivamente e mentre la sua fiamma ossidrica si avvicina a noi, all'improvviso, il telefono squilla.

Quasi totale immersione

Abbiamo creduto in un momento di sollievo tranne che la chiamata era in realtà ... per noi. All'improvviso la Playstation Move trasformarsi in un paio di manise poi ci consentono di eseguire diverse azioni come alzarsi e sollevare il telefono. Il suono del telefono diventa più forte e più debole a seconda della vicinanza all'orecchio. Può sembrare banale, ma rende l'immersione molto più reale e profonda. Tuttavia, è un peccato che i London Studios non abbiano aggiunto un braccio alle nostre mani virtuali.


Nel bel mezzo della conversazione telefonica, veniamo trasportati in una stanza, nascosti dietro una scrivania con diversi cassetti da esaminare. Usando i grilletti dei controller, raccogliamo una torcia da terra per aprire i cassetti e saccheggiarli. Una voce nel nostro orecchio segnala le guardie che pattugliano tutto intorno alla nostra posizione e ci invita a nasconderci sotto la scrivania mentre si avvicinano. Alla fine siamo riusciti a evitare di essere scoperti dalle guardie finché non abbiamo trovato una chiave che mi permettesse di aprire una cassaforte che conteneva un diamante piuttosto impressionante.


Luogo nel momento migliore della demo, quello di uccidere tutti i nostri inseguitori. Metti il ​​caricatore nella pistola come un vero gangster e tempo per l'azione. Che piacere ! Il la sensazione di suonare è davvero diversa e un'immersione totale. Un problema comunque in questa fase, impossibile impugnare l'arma con la mano destra, è molto falciatrice, poveri mancini che siamo.

Conclusione

Abbiamo provato molte demo di giochi VR nell'ultimo anno e l'esperienza interattiva offerta da Payday The London Heist è sicuramente il più coinvolgente tutti. Anche le demo dei caschi di Valve sono molto più passive di quelle offerte dai London Studios. Payday dà un'idea reale di cosa aspettarsi da un gioco VR completo e non saremmo sorpresi se questo fosse rilasciato insieme al visore Playstation VR in Ottobre 2016 per un prezzo di 399 €. In una parola: bluffare.

notazione

7.8

Bien

Design: Sony ha progettato un auricolare molto estetico nei colori del franchise: nero e blu. Semplicemente efficiente. Caratteristiche: la Playstation VR ha alcune funzionalità che verranno ampliate in seguito. Suono: Per quanto riguarda il suono, SONY non ha più nulla da dimostrare su questo lato, attraverso i suoi prodotti musicali. Video: SONY ha lavorato davvero duramente sul video per questo auricolare incentrato sui giochi. Ottimo lavoro! Gameplay: inizialmente confuso a causa del casco, viene dimenticato in modo relativamente rapido e molto gestibile grazie ai controller.

Puoi essere il primo!

Aggiungi un commento di Playstation VR - Recensione delle cuffie Sony
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.