IBM ha depositato un brevetto su una tecnologia di cui Black Mirror ha messo in guardia

Chi sono io
Alejandro Crespo Martínez
@alejandrocrespomartinez
Autore e riferimenti

sommario

  • Un brevetto IBM di cui Black Mirror aveva messo in guardia
  • Il brevetto IBM depositato prima che l'episodio fosse trasmesso

È un confronto particolarmente crudele per IBM. Un brevetto, che è stato appena accettato dallo "United States Patent and Trademark Office", è identico a una tecnologia vista nell'episodio "Arkangel" della serie Black Mirror.

Un brevetto IBM di cui Black Mirror aveva messo in guardia

Spoiler di avvertimento ... Il 29 dicembre Netflix ha messo online la quarta stagione di Black Mirror. Nel secondo episodio chiamato "Arkangel", Charlie Brooker immagina una tecnologia che viene impiantata nei bambini permettendo ai genitori di bloccare i contenuti considerati inquietanti per i più piccoli. Una tecnologia che ovviamente incontra i limiti come sempre con la famosa serie di fantascienza Black Mirror.



IBM ha appena ricevuto un brevetto di realtà aumentata per una tecnologia molto simile, che consente la censura di video registrati o in streaming. Il brevetto permetterebbe di identificare il contenuto molto rapidamente e di rasterizzarlo aggiungendovi sopra una seconda immagine. La tecnologia utilizzata sarebbe quella della Visual Light Communication in grado di trasferire dati a 10 Mbit / s. Basti dire che questo controllo parentale V2.0 sarebbe particolarmente reattivo ed efficace. La tecnologia è progettata per essere utilizzata sia nella realtà virtuale che nella realtà aumentata e IBM si riferisce all'Hololens come a un casco che può essere montato con esso. Oltre alla classica censura dei genitori, è anche molto facile immaginare che questa tecnologia venga utilizzata per proteggere i contenuti protetti da copyright o geolocalizzati. Insomma, non proprio una buona notizia, qualunque sia il contesto.

Il brevetto IBM depositato prima che l'episodio fosse trasmesso

Automaticamente, si potrebbe immaginare che è stato dopo aver visto l'episodio che IBM ha avuto l'ispirazione per depositare questo brevetto. Non è ... Il brevetto. se fosse stato pubblicato solo pochi giorni fa. è stato effettivamente depositato il 27 settembre 2016. Basti pensare che l'idea si trascina da tempo dalla parte di IBM. Per una volta, preferiremmo che si ispirassero a Ready Player One offrendo una gigantesca caccia al tesoro. Il fatto che il riferimento più ovvio sia Black Mirror, non è necessariamente una buona notizia sulla visione che alcune aziende hanno della realtà aumentata o virtuale..



Da un punto di vista giuridico, ovviamente, questo brevetto non poteva che essere inteso a bloccare l'uso di tale tecnologia da parte della concorrenza. Come sempre, non vi è alcuna garanzia che al deposito di un brevetto farà seguito un'applicazione tecnologica.. Ma la sinergia tra i due universi è ancora piuttosto spaventosa.



Aggiungi un commento di IBM ha depositato un brevetto su una tecnologia di cui Black Mirror ha messo in guardia
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.