Sogni lucidi: controlla i tuoi sogni con la realtà virtuale!

Chi sono io
Tom Chatfield
@tomchatfield
Autore e riferimenti

sommario

  • Fenomeno di trasferimento del gioco
  • La realtà virtuale è la chiave del sogno lucido
  • Esperienze surreali paragonabili ai sogni
  • Il cervello umano, un generatore di realtà virtuale
  • Una rivoluzione paragonabile a quella del motore
  • Realtà aumentata, ancora più inquietante per la mente umana?

Nel 1990, Jayne Gackenbach ha regalato a suo figlio una console Nintendo. Vedendolo giocare per ore, inizia a preoccuparsi. La madre temeva che questo tempo trascorso in universi immaginari avrebbe disturbato la sua mente. Una paura provata dalla maggior parte dei genitori. In qualità di psicologa alla MacEwan University, Jayne, tuttavia, ha deciso di testare questa teoria.



Fenomeno di trasferimento del gioco

Dopo ore passate a fissare il tuo smartphone mentre giochi a Pokémon GO, probabilmente ti sentirai strano. Sarai tentato di catturare un cane randagio che incontri. Questa miscela temporanea di virtuale e realtà ha un nome. Parliamo in inglese di a 

Tuttavia, questo fenomeno non si limita ai periodi di veglia. Si verifica anche durante i sogni e mentre ci si addormenta. Come spiega Angelica B. Ortiz de Gortari, dell'Università di Liegi, i giocatori vedono molte immagini o hanno sentito dei movimenti a portata di mano quando muovono i joystick. Questi le informazioni accumulate dal cervello influenzano il contenuto dei sogni. Questa teoria è confermata da ricerche condotte su giocatori di World of Warcraft o Tetris.

Mentre studiava questo fenomeno, Gackenbach lo notò i giocatori hanno più controllo sui propri sogni rispetto ai non giocatori. Sono anche più consapevoli del fatto che stanno sognando. I giocatori sono quindi più inclini a sperimentare ciò che è scientificamente chiamato sogno lucido. Trascorrere del tempo in un mondo fittizio e controllabile potrebbe quindi consentire ai giocatori di vedere il mondo dei sogni attraverso lo stesso prisma.



Più recentemente, Gackenbach ha iniziato a interessarsi alla realtà virtuale. Lo psicologo è convinto che le cuffie VR agiscano sul cervello, proprio come i videogiochi classici, e anche di più. Fisicamente, la realtà virtuale offre una maggiore immersione rispetto ai giochi tradizionali.

La realtà virtuale è la chiave del sogno lucido

Almeno in giugno, lo specialista ha presentato uno studio in una conferenza. I partecipanti a questo studio hanno giocato a un gioco per computer in esecuzione per 15 minuti. Poi hanno descritto i loro sogni la notte seguente. La metà dei partecipanti ha giocato il gioco sull'Oculus Rift. Hanno ricordavano i loro sogni con più lucidità degli altri. La differenza è scomparsa quando i due gruppi hanno descritto di nuovo i loro sogni la settimana successiva.

La conclusione tratta da Gackenbach è semplice e senza appello. Quando la realtà della veglia di una persona viene alterata, la sua memoria cambia. Più una persona pensa di essere in una realtà, più la sua memoria è alterata in altre realtà. Un sondaggio condotto da Gackenbach insieme al suo studio mostra che l'uso prolungato del Rift aumenta le possibilità di sperimentare un sogno lucido.

Esperienze surreali paragonabili ai sogni

Molti ambienti virtuali offrono un'esperienza surreale. Gli usi possono nuotare nei fondali marini, volare nei cieli e molte altre attività non possibili nella vita. I sogni hanno le stesse caratteristiche. È per questo i ricercatori ritengono che la realtà virtuale possa portare gli utenti ad affrontare una situazione irrealistica con maggiore consapevolezza.


Martin Dresler, psicologo della Radboud University in Olanda, ritiene che una tecnica per il sogno lucido sia pensare di più al sogno. È quindi plausibile che l'immersione in ambienti onirici, come la realtà virtuale, aumenta la frequenza dei sogni lucidi.


Il cervello umano, un generatore di realtà virtuale

Molti psicologi si sono recentemente convinti che il cervello del sogno funzioni come un generatore di realtà virtuale. Egli testa diverse rappresentazioni del mondo in modo che il sognatore sia meglio preparato a sopportare nuove situazioni quando è sveglio.

Per Patrick McNamara, neuropsicologo presso la Boston University, un dispositivo di realtà virtuale è una macchina di simulazione, proprio come il cervello. Questi dispositivi consentono mettere il cervello in uno stato simile a quello di REM (rapid eye movement) visto durante i sogni.

Una rivoluzione paragonabile a quella del motore


Già negli anni '90, il critico d'arte Jonathan Crary aveva previsto che lo sviluppo della computer grafica avrebbe portato alla creazione di spazi visivi radicalmente diversi dalla fotografia e dal cinema. Delle spazi in cui gli spettatori non vedono più solo un riflesso del mondo reale.

Quindi, la realtà virtuale è simile all'arrivo del motore per treni e aerei. Questa tecnologia ha profondamente alterato il modo in cui gli esseri umani percepiscono il tempo e lo spazio.


Realtà aumentata, ancora più inquietante per la mente umana?

Attualmente, le cuffie per realtà virtuale sono ancora troppo costose per essere adottate in modo massiccio. Tuttavia, il recente successo di Pokémon GO suggerisce quanto questa tecnologia potrebbe cambiare la società. La realtà aumentata è sicuramente meno immersiva della realtà virtuale, ma può essere ancora più distruttivo per il cervello. Il virtuale si sovrappone al reale e crea confusione a livello subconscio.

Attualmente, Jayne Gackenbach sta progettando di condurre un nuovo studio per analizzare gli effetti di questo popolare videogioco sulla coscienza umana. Crede che la realtà aumentata abbia un futuro rivoluzionario. Lo psicologo si chiede, però, a riguardo le conseguenze a lungo termine di un tale cambiamento nelle percezioni.



Aggiungi un commento di Sogni lucidi: controlla i tuoi sogni con la realtà virtuale!
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.