Il 39% degli sviluppatori di giochi lavora su applicazioni VR o AR

Chi sono io
Alejandro Crespo Martínez
@alejandrocrespomartinez
Autore e riferimenti

sommario

  • Il crescente interesse degli sviluppatori di giochi per VR e AR
    • L'auricolare HTC Vive particolarmente interessante per gli sviluppatori di giochi
  • La realtà aumentata è un po 'dimenticata dagli sviluppatori di giochi

Un sondaggio tra i 4.500 principali editori di videogiochi prima della conferenza annuale degli sviluppatori di giochi del 2017, che si terrà dal 27 febbraio al 3 marzo a San Francisco, Stati Uniti, dimostra il loro significativo interesse per il gioco, la realtà virtuale e la realtà aumentata. Il 39% di loro svilupperebbe un gioco compatibile con una piattaforma VR o AR. L'auricolare per realtà virtuale HTC Vive è diventato il mezzo di scelta per questi giochi, eliminando la priorità su Oculus Rift e surclassando PlayStation VR.



Il crescente interesse degli sviluppatori di giochi per VR e AR

È stato alla fine del 2016 che la realtà virtuale è decollata con il rilascio dei visori HTC Vive, Oculus Rift e PlayStation VR. Nonostante la sua giovane età e le poche attrezzature vendute, gli sviluppatori di giochi rimangono particolarmente ottimisti con queste tecnologie. L'uno studio condotto tra 4.500 sviluppatori di giochi prima dell'elevata massa annuale della GDC lo dimostra e hanno già le loro piattaforme preferite, spesso controcorrente del mercato.

L'auricolare HTC Vive particolarmente interessante per gli sviluppatori di giochi

I dati di vendita per l'anno 2016 degli auricolari per realtà virtuale forniti dalla società di analisi "Super Data" mostrano che l'auricolare Samsung Gear VR guida le vendite di cuffie da realtà con una schiacciante quota di mercato del 72%. PlayStation VR occupa il secondo posto sul podio seguito da HTC Vive. Il visore Google Daydream è al 4 ° posto davanti al deludente Oculus Rift e al suo modesto 5 ° posto. Si noti che la maschera di realtà virtuale di Google Cardboard è comunque la più venduta, di gran lunga, ma non è inclusa in questa classifica, perché non è considerata una cuffia per realtà virtuale.



Eppure, Gli sviluppatori di giochi interessati alla realtà virtuale sembrano non seguire l'interesse degli utenti per un particolare auricolare dal momento che il 33% di loro sviluppa un gioco che gira su HTC Vive. Il 24% sviluppa per il visore Oculus Rift e il 15% per PlayStation VR. Sono solo il 9% a sviluppare un gioco per Gear VR, per quanto ampiamente venduto, o un piccolo 4% per Google Cardboard che offre, è vero, capacità molto limitate. Infine, il Google Daydream View, nonostante non sia ancora commercializzato in molti paesi e che pochi telefoni siano attualmente compatibili, non viene dimenticato perché Il 9% degli editori sviluppa un gioco compatibile con questo mezzo.

La realtà aumentata è un po 'dimenticata dagli sviluppatori di giochi

Pur mostrando un reale potenziale dimostrato da "Pokemon Go", la realtà aumentata rimane un po 'il parente povero di questo studio. Solo l'1,06% degli sviluppatori di giochi lavora anche su un supporto. Gli occhiali per realtà mista Hololens di Microsoft, nonostante i loro prezzi piuttosto dissuasivi, interessano comunque il 5% degli sviluppatori.



L'interesse degli sviluppatori di giochi per un particolare modello di visore per realtà virtuale o supporto per la realtà aumentata potrebbe cambiare il gioco cambiando l'interesse del pubblico da un supporto all'altro. È davvero evidente, come hanno dimostrato le console di gioco, che L'interesse pubblico per un mezzo è anche in gran parte focalizzato sulla quantità e qualità delle applicazioni compatibili.



Aggiungi un commento di Il 39% degli sviluppatori di giochi lavora su applicazioni VR o AR
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.